Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il leader della Lega: "Poco ottimista su riappacificazioni"

E Bossi mostra i muscoli: pronti al voto a novembre


E Bossi mostra i muscoli: pronti al voto a novembre
08/08/2010, 10:08

REGGIO EMILIA - “La Lega non teme nulla, né il voto anticipato, più probabile a novembre, né la sinistra né chi vuol cambiare la legge elettorale…”. Umberto Bossi ieri sera dalla festa della Lega di Castellarano, vicino Reggio Emilia, ha prima commentato il duello aperto tra il Cavalieri e Fini per poi ostentare sicurezza nel caso di ritorno alle elezioni. Non teme le urne, il popolo delle camicie verdi. E si sente pronto ad un confronto elettorale qualora non dovesse sanarsi la lacerazione tra Fli e Pdl. “Le quattro proposte di pacificazione che Berlusconi sottoporrà a Gianfranco Fini mi sembrano un tentativo in extremis di cui sono poco ottimista. È davvero dura”. “Le elezioni – commenta il leader del Carroccio – non le vuole nessuno, né Fini né la sinistra” che ha capito la voglia del presidente della Camera “di fare il protagonista e di tenere i piedi in due scarpe, perché perderebbero”, prosegue Bossi. “E poi la gente è stufa di andare a votare continuamente. Bisogna andare avanti con le riforme, noi abbiamo fretta di portarle a casa: federalismo nazionale, regionale e comunale, che passerà a settembre in parlamento”.
Anche sul governo tecnico Bossi è tornato a tranquillizzare Berlusconi: “il popolo sarebbe espropriato del proprio diritto di voto”. Mentre sul sud è stato un’altra volta tranchant: “Un piano da 80 miliardi per il meridione a cui stanno lavorando Tremonti e Fitto? Non credo”, taglia corto il Senatur. “Non serve a nulla dare i soldi al Sud. Si è visto a cosa sono serviti in passato. L’unico piano vero è il federalismo, che facciamo proprio per cambiare l’andazzo”.
Infine una battuta sulla proposta del ministro Gelmini di conferirgli la laurea honoris causa in comunicazione: “una stupidaggine”, la definisce il Senatur. “Avrei potuto fare il medico ma ho scelto la Lega”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©