Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Garimberti: “Iniezione di energia per la rete”

E' Di Bella il nuovo direttore di Raitre


E' Di Bella il nuovo direttore di Raitre
25/11/2009, 22:11

ROMA - Sarà Antonio Di Bella il nuovo direttore di Raitre. Otto i voti a favore, compreso quello del Presidente Rai Garimberti, contro tre contrari. Il Consiglio d'amministrazione ha dunque scelto il successore di Paolo Ruffini che appresa la notizia ha così commentato: «Ci sono cose che si commentano da sole. Per me parla il lavoro svolto ogni giorno dalla rete. Un lavoro che è stato ed è sotto gli occhi di tutti e che ha onorato il ruolo del servizio pubblico».
A Ruffini adesso verrà affidato il coordinamento della struttura che sovrintenderà ai nuovi canali sul digitale terrestre, ovvero il passaggio dei canali di Raisat alla nuova piattaforma trasmissiva.
Soddisfatto il Presidente della Rai Paolo Galimberti che per motivare la sua scelta dice: «Ho votato sì perché si tratta di una nomina largamente condivisa che soddisfa pienamente le quattro condizioni che avevo posto: condivisa, assicura pluralismo, è un professionista interno ed è stata individuata un'adeguata proposta di ricollocazione per il direttore sostituito. Non è uno scandalo cambiare un direttore di rete dopo 7, quasi 8 anni di lavoro. Penso sinceramente che, nonostante quanto di buono è stato fatto a Raitre in questi anni, la rete abbia bisogno di una nuova iniezione di energia per trovare nuovi stimoli sia intellettuali che operativi. E penso che Di Bella possa dare a Rai3 tutto questo senza snaturare la rete e senza “terremotare” i rapporti all'interno della rete. In un'azienda normale non si griderebbe allo scandalo, anzi probabilmente nessuno se ne interesserebbe. Io, a costo di prendermi accuse di aver accettato di cambiare Ruffini per questioni politiche, desidero che la Rai sia un'azienda normale e provo a comportarmi come se lo fosse».

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©