Politica / Regione

Commenta Stampa

E’ giallo sulla microspia trovata nella stanza di Caldoro - video


.

E’ giallo sulla microspia trovata nella stanza di Caldoro - video
10/10/2013, 10:31

Una microspia a metà. O  meglio il supporto di una cimice. E’ quanto emerge di rilevante sulla vicenda che vede coinvolto il governatore Stefano Caldoro. All’interno della sua stanza gli addetti alle pulizie hanno rinvenuto lo scheletro di una microspia, senza microfono e senza alcun collegamento elettrico. Chi avrebbe voluto spiare il governatore Caldoro? Si ha la certezza che non si tratti in realtà di un marchingegno che si trova li da tanti anni e che soltanto ora è stato scoperto? Le risposte dovrebbe darle la Digos, che attende la delega dalla Procura. Intanto si ricostruisce la vicenda, che vede coinvolto un addetto alle pulizie che ha notato un dischetto metallico sotto la scrivania della stanza del governatore che in realtà viene usata pochissimo. Pertanto tra le ipotesi si può avanzare anche un brutto scherzo fatto al governatore, al quale si vorrebbe far credere che è sotto intercettazione. In realtà i fatti che hanno interessato la regione Campania in questi mesi, fanno pensare a tutt’altro che ad uno scherzo di cattivo gusto. C’è sempre in ballo la famosa inchiesta sui fondi della comunicazione della regione Campania. 

Commenta Stampa
di Emmeggì Riproduzione riservata ©