Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Piccolo errore col Photoshop svela il trucco

E il Pdl rubò anche la piazza del "popolo viola"


E il Pdl rubò anche la piazza del 'popolo viola'
18/03/2010, 10:03

Quello che vedete è il manifesto con cui il Pdl ha deciso di annunciare la manifestazione di sabato prossimo. Ed è un manifesto valido: la piazza è strapiena; lo slogan adatto, soprattutto ai romani; il colpo d'occhio impressionante, ampliato dal sapiente uso delle luci notturne. Niente da dire... salvo che in un punto.
Se si guarda sotto l'indicazione "Roma, 20 marzo 2010", si vedono un gruppo di palloncini viola. Ora, da quando il Pdl sacrifica il proprio colore preferito - cioè l'azzurro - per il viola? Nè si può dire che è un riflesso, perchè le uniche luci presenti sono quelle bianche. E allora quel viola da dove esce? E' facile immaginare che abbiano preso una immagine di una immagine piena, non facendo attenzione al fatto che si trattasse della piazza del popolo viola, probabilmente quella del 5 dicembre scorso.
Già Berlusconi ha mandato una circolare a tutti i club dicendo di non badare a spese nell'organizzare la trasferta, perchè tutte le spese sarebbero state risarcite - il che dà da pensare sull'effettivo interesse politico di chi vi parteciperà - agli organizzatori. Ma si sa che per lui radunare una piazza serve solo per dire: "Noi siamo i migliori", non gli interessa che la partecipazione sia fatta da chi vuole ascoltarlo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©