Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli. Ecco gli scatti di Lorenzo Perillo e Pietro Diodato

E' un politico del Pdl uno degli indagati dell'omicidio


E' un politico del Pdl uno degli indagati dell'omicidio
23/09/2010, 10:09

NAPOLI - Le fotografie che hanno fatto il giro della città, hanno fatto scalpore e stanno facendo discutere nei Palazzi della politica. Lorenzo Perillo, fratello del condannato per pedofilia Enrico Perillo, e indagato per l’omicidio di Teresa Buonocore, la “mamma-coraggio” caduta sotto i colpi di una banda di delinquenti senza scrupoli, in compagnia di Pietro Diodato, politico influente del Popolo delle libertà. 
Sull’episodio di cronaca nera si è scritto tutto. Ora tocca alla magistratura fare chiarezza. La Procura lavora a ritmi serrati ed in poche ore è già riuscita a ricostruire il mosaico. Mancano, ovviamente i dettagli e la raccolta delle ultime prove. Ma il cerchio si sta chiudendo.
Resta aperto il risvolto politico e, guarda caso, c’entra sempre il Popolo delle libertà. E da qui le fotografie che stanno facendo il giro di Napoli e della sua provincia. Lorenzo Perillo, fratello del pedofilo e indagato per l’omicidio di Teresa, è stato candidato non solo al consiglio comunale di Portici nel partito di Berlusconi, ma è tra gli uomini più vicini al “chiacchierato” consigliere regionale del Pdl Pietro Diodato. Nella photogallery allegata all’articolo Pietro Diodato e Lorenzo Perillo durante una festa elettorale. Al di là dell’omicidio, questi scatti testimoniano l’incapacità dei partiti di selezionare la classe dirigente secondo criteri di legalità e trasparenza. Soprattutto il Pdl. E tornano di attualità le parole rilasciate ai microfoni di “Julie Italia” dal parlamentare dell’Idv, Franco Barbato: “Per fare carriera nel Pdl e nel centrodestra devi fare praticantato nella camorra”…

Commenta Stampa
di Giovanni De Cicco
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.