Politica / Politica

Commenta Stampa

Dati diffusi dal ministero degli interni

Elezioni, affluenza in calo dell’1,57%. Napolitano cita la Costituzione


Elezioni, affluenza in calo dell’1,57%. Napolitano cita la Costituzione
24/02/2013, 15:28

È del 14,94 la percentuale dell'affluenza al voto per la Camera rilevata alle 12, sul totale degli 8092 Comuni in cui si vota. I dati in questione saono stati forniti dal ministero de4gli interni.   Il dato complessivo delle precedenti consultazioni, alla stessa ora, era stato del 16,51 per cento.
In Lombardia, si ha, invece, un aumento del 6,34%, giungendo dunque a 17,06% contro il 10, 72% registrato nella prima mattinata.
Affluenza in aumento anche per quanto riguarda le Regionali Molise, dove si registra un più 1,36%
Il precedente dato era stato dell'8,35. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dopo aver votato – verso le 11 circa – con la moglie, la figlia e le nipotine, nel seggio nel Rione Monti, quartiere storico della Capitale, a pochi passi dal Quirinale. Ai giornalisti presenti ha citato la Costituzione: "E’ talmente implicito quello che c’è scritto nella Costituzione che non c'è bisogno di appelli" al voto.
Intanto, dopo il voto del leader dei democratici, Pier Luigi Bersani (che ha votato a Piacenza), quello di Mario Monti (che ha espresso la sua preferenza a Milano) e quello di Maroni, anche il leader di Sel si è recato alle urne per esprimere le sue preferenze. Il leader di Sinistra, ecologia e libertà ha votato nel seggio allestito nella scuola elementare S. Giovanni Bosco di Terlizzi, suo comune di residenza, nella provincia di Bari. "Ho votato. Se non lo avete ancora fatto, fatelo anche voi. E' importante!". Ha scritto in un tweet.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©