Politica / Politica

Commenta Stampa

Decisione presa dalla Cassazione

Elezioni, CasaPound esclusa da alcune regioni


Elezioni, CasaPound esclusa da alcune regioni
27/01/2013, 16:32

L’esclusione delle liste di CasaPound Italia riguarda solo le circoscrizioni di Marche, Umbria e Molise. È quanto stabilito dalla Cassazione e, a renderlo noto, è lo stesso movimento che sottolinea la regolare presenza delle proprie liste in 14 circoscrizioni perla Camerae 12 per il Senato.
CasaPound era esclusa anche dalla circoscrizione Camera dell'Umbria, a causa di una  quindicina di firme ritenute non valide ma il ricorso in Cassazione è stato favorevole. Il movimento fa dunque  sapere che sarà presente in Valle d'Aosta alla Camera e al Senato; in Trentino Alto Adige alla Camera e al Senato; in Piemonte circoscrizione Piemonte 1 e Senato; in Lombardia al Senato; in Veneto nella circoscrizione Veneto 1 e al Senato; in Emilia Romagna alla Camera; in Toscana alla Camera e al Senato; nelle Marche alla Camera; in Abruzzo alla Camera e al Senato; nel Lazio nelle circoscrizioni Lazio 1 e Lazio 2 e al Senato; in Campania nelle circoscrizioni Campania 1 e Campania 2 e al Senato; in Puglia alla Camera e al Senato; in Calabria alla Camera e al Senato. Quanto alle regionali del Lazio, e' stata comunicata l'ammissione del listino del presidente e delle liste delle Province di Roma, Viterbo, Frosinone e Rieti, mentre ancora deve arrivare il via libera per quella di Latina. "Il clima di sciatteria, disinformazione e piccola prepotenza burocratica che circonda la nostra candidatura - commenta Gianluca Iannone, presidente di CasaPound Italia – è vergognoso. L'Italia e' diventata davvero una repubblica delle banane dove tutto è possibile".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Per chi voterete alle prossime elezioni?

Quale sarà il vostro voto il 24 e il 25 febbraio?