Politica / Regione

Commenta Stampa

Elezioni: Citarella: “Napoli senza legalità non ha alcun futuro”


Elezioni: Citarella: “Napoli senza legalità non ha alcun futuro”
13/04/2011, 11:04

Napoli senza legalità non ha alcun futuro! E’ quanto ha dichiarato il Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori Comitato Provinciale di Napoli, Giovanni Citarella riferendosi al dibattito elettorale per il rinnovo dell’Amministrazione comunale il 15 e 16 maggio..

“ Ho constatato che i candidati a Sindaco di Napoli stanno facendo una grande confusione mancando nell’analisi dei gravi problemi. Sarebbe stato preferibile sentire di pretendere dalla nuova Amministrazione Comunale la pratica della legalità per assicurare servizi, sicurezza, quiete e tutela della salute pubblica, vivibilità e qualità della vita. L’ostentazione invece di alcune idee innovative, sono, a mio parere, contraddittorie e stonate considerando le condizioni del territorio in cui si vive e su cui, con nota diversa, metterò in evidenza esprimendo i punti per rilanciare Napoli” ha deto Citarella.

“ Uno dei tantissimi peccati di presunzione che ha commesso l’Amministrazione uscente – ha proseguito Citarella - è stato quello di aver condizionato l’azione e l’operato di alcuni Uffici deputati ai controlli ed all’osservanza di norme come quelli dell’Ambiente e della Polizia Locale a cui molti Consiglieri hanno cercato di frenare la loro attività. Alcuni degli esempi sono state le ridicole dichiarazioni con cui si è cercato di scaricare le responsabilità amministrative sul Comandante della Polizia Locale di Napoli, Gen. Luigi Sementa, a cui va riconosciuto l’impegno costante di moralizzare il Corpo nel chiedere ai propri operatori di credere fermamente nel ruolo assegnato dalle norme comunali, dal regolamento istitutivo e dalle leggi e norme nazionali, svolgendo correttamente il proprio servizio. Invece più volte è stato affermato, anche dal primo cittadino, che i compiti devono essere solo quelli di dirigere il traffico”.

“Napoli - ha osservato Citarella - ha la fortuna di avere un comandante della Polizia Locale che ha una sua storia di grande rispetto, essendo stato uno dei più alti ufficiali dell’Arma dei Carabinieri e quindi con una esperienza che sta cercando di trasferire ai suoi operatori non mancando di osservare la presenza di “Pecore Nere” intervenendo drasticamente, bonificando, con qualche malumore interno, un ambiente in cui alcuni degli inquinamenti comportamentali, clientelari e di interessi personali, hanno avuto, talvolta, anche l’onore della cronaca. Ciò se ha creato qualche problema, l’azione del suo Comandante, degli Ufficiali e dei suoi più stretti collaboratori ha invece dato e restituito la dignità al Corpo ed ai tantissimi ed onesti vigili e fatto elevare il loro grado di preparazione “.

“ Le polemiche elettorali di questi ultimi giorni – ha sottolineato Citarella - mi spingono a dire che Napoli ha bisogno di un Sindaco che non si deve distrarre e che deve pensare a rimuovere le condizioni che causano problemi di mobilità, lasciando libero di agire, in tutti gli ambiti, e non solo per il traffico, nel rispetto di leggi e norme, il Comandante della Polizia Locale di Napoli nel fare applicare la legalità intervenendo anche in prima persona (come è accaduto) come esempio di correttezza istituzionale ai propri doveri, sostenendolo nel fornire mezzi e risorse umane. Tantissimi napoletani, tra i quali il sottoscritto, hanno finora apprezzato la sua tenacia, disapprovando, invece, quegli amministratori comunali che non tenendo conto degli obblighi amministrativi, legali e giudiziari hanno cercato di ostacolare l’attività degli operatori della Polizia Locale “.

“ L’Unione Nazionale dei Consumatori –afferma il Presidente Citarella -, dice basta a questo malcostume, stando dalla parte di coloro che tutelano la legalità per cui, a difesa della stragrande maggioranza dei cittadini onesti che, sebbene contribuenti, subiscono quotidianamente soprusi e violenze molto spesso perpetrate proprio dalla amministrazione pubblica, per la sua colpevole inerzia, omissione e/o distrazione più o meno voluta, sarà la voce di denuncia pubblica, anche all’Autorità Giudiziaria, a danno di coloro che cercano di manipolare le verità e continuare ad operare nell’illegalità e di quelli che pensano di occupare il Comune per fare i propri interessi o di qualcuno a danno dei napoletani. Come pure, in presenza di corretta amministrazione, l’Unione Nazionale Consumatori Comitato Provinciale di Napoli starà a fianco dell’Amministrazione Comunale evidenziandone pubblicamente i meriti “, ha concluso Citarella.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©