Politica / Regione

Commenta Stampa

In tarda serata scrutinate le 5 mila 308 sezioni

Elezioni in Sicilia: Crocetta presidente con il 30,5%

Astensionismo record, ha votato solo il 47,4%

Elezioni in Sicilia: Crocetta presidente con il 30,5%
30/10/2012, 07:30

PALERMO - Alla fine, un primo risultato le elezioni siciliane lo hanno dato anche senza procedere allo scrutinio: i cittadini siciliani hanno voltato le spalle ai politici e non sono andati a votare. Infatti alle urne si è recato solo il 47,42% degli aventi diritto. 
Non ci sono exit poll ufficiali. Ma la Trm (una televisione locale di Palermo) e il sito PalermoReport.it hanno fatto un exit poll basato su 800 interviste davanti ai seggi. In base a questo exit poll artigianale (poco attendibile, anche perchè fatto solo a Palermo), il vincitore sarebbe Giancarlo Cancelleri, esponente del Movimento 5 Stelle, col 27%. Dietro ci sarebbero Nello Musumeci, per il Pdl; Rosario Crocetta, in rappresentanza del Pd, dell'Udc e dell'Mpa; Gianfranco Miccichè, per il Fli e altri partiti di centro; Giovanna Marano, alla guida dei partiti della sinistra, a cominciare da Sel, e dell'Idv. Un dettaglio: i 50 abitanti dell'isola di Ginostra non hanno potuto votare, dato che il loro seggio elettorale è nell'isola di STromboli. Un'isola che ieri, a cusa del mare mosso, era irraggiungibile. 


Aggiornamento ore 12.25 

Dopo lo scrutinio di 236 sezioni su 5308, è in vantaggio Crocetta, col 31% dei voti, seguito da Musumeci con il 27%. Molto più indietro c'è Miccichè col 17% e Cancelleri con il 15%. Resta intorno al 5% Giovanna Marano. 

Aggiornamento delle ore 18:30 di EMANUELE DE LUCIA

Le sezioni scrutinate sono 3 mila 740 su 5 mila 308, ormai oltre il 50%. Il Movimento 5 Stelle si conferma il più votato alle elezioni regionali siciliane, per ora ha ottenuto 14 seggi, mentre le liste che appoggiano Rosario Crocetta hanno ottenuto 30 deputati. Il Pd ne avrebbe 14, Crocetta Presidente 5, l'Udc 11. Le liste che appoggiano Nello Musumeci raccoglierebbero 23 seggi, di cui 14 andrebbero al Pdl, 4 a Musumeci Presidente e 5 a Cantiere popolare. Gianfranco Micciché otterrebbe 13 seggi e Grande Sud 4 seggi, mentre il Partito dei siciliani-Mpa ne otterrebbe 9.
L'ex sindaco di Gela, sostenuto da Pd, Udc e Api, Rosario Crocetta detiene al momento il 31,7% delle preferenze. Dopo di lui, con 5 punti percentuali in meno c'è lo sfidante di centrodestra Nello Musumeci. Al terzo posto il candidato del Movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri al 17,5%. E' confermata la massiccia astensione dal voto, quasi al 50% e l'affermazione del Movimento 5 Stelle. Lo stesso Beppe Grillo parla di "un'affermazione elettorale al di là di ogni aspettativa", mentre Bersani ammette: "Grillo c'è e c'è in modo serio". Il segretario del Pd spiega che "se il risultato sarà quello che si delinea, ricaviamo un messaggio. Tocca a Crocetta, a chi lo ha sostenuto, in particolare ai democratici, interpretare adesso con forza l'esigenza di cambiamento che è venuta dall'elettorato siciliano". Forte l'entusiasmo nell'entourage di Rosario Crocetta, che dichiara: "Oggi è cambiata la storia della Sicilia. Sono riuscito nel miracolo di mettere insieme movimenti non politici e partiti".

AGGIORNAMENTO ORE 21:55

E' ancora in corso lo spoglio per il nuovo presidente della Regione siciliana. Scrutinati i voti di 4.292 sezioni su 5308. In testa è sempre il candidato di Pd e Udc Rosario Crocetta con il 31,0%, seguito dal candidato di Pdl, Pid e La destra Nello Musumeci con il 25,3%. L'esponente del movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri ottiene il 18,2%. Gianfranco Micciché di Grande Sud, Partito dei siciliani e Fli il 15,6%.

AGGIORNAMENTO ORE 7:30 DEL 30 OTTOBRE

In tarda serata i risultati definitivi delle 5 mila 308 sezioni scrutinate, che confermano vincitore Rosario Crocetta, sostenuto da Pd e Udc ed eletto con il 30,5% dei voti. Il candidato di centrodestra di Pdl, Pid e La Destra, Nello Musumeci ha ottenuto il 25,7%. Il terzo candidato più votato è stato Giancarlo Cancelleri del Movimento 5 Stelle, che ha ottenuto il 18,2%, mentre Gianfranco Micciché con Grande Sud, Partito dei Siciliani e Fli ha preso il 15,41%. Il Movimento di Beppe Grillo ha ottenuto il 14,88% delle preferenze, confermandosi il primo partito in Sicilia.

Queste elezioni si sono caratterizzate da un astensionismo altissimo, pari al 52,58% degli aventi diritto, mentre ha votato il 47,42%, pari a 2 milioni 203 mila 885 elettori. Nessun partito ha raggiunto il 20% dei voti. Oltre all'exploit del Movimento 5 Stelle, il Partito Democratico si è fermato al 13,4% delle preferenze, il Popolo della Libertà al 12,9%, l'Udc al 10,8% e Futuro e Libertà per l'Italia al 4,4%.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©