Politica / Regione

Commenta Stampa

Emergenza idrica a Salerno: Cosenza, si lavora senza sosta


Emergenza idrica a Salerno: Cosenza, si lavora senza sosta
16/11/2010, 14:11


NAPOLI - Si è svolta questa mattina, presso l’assessorato ai Lavori pubblici e Protezione civile della Regione Campania. una riunione tecnica per predisporre i progetti per il ripristino dell’acquedotto del Basso Sele. "Abbiamo varato sul piano tecnico - ha detto l'assessore Edoardo Cosenza - i dettagli delle due soluzioni progettuali individuate: la prima, quella relativa al ripristino della rete idrica, prevede un attraversamento in sub alveo con una condotta di diametro di 1 metro. Questa soluzione richiede, complessivamente, condotte di circa 200 metri di lunghezza, ma il grande ostacolo è che si deve lavorare nel fiume, contro la forza del Sele e con i mezzi che devono scendere sulle sponde senza strade adeguate. La seconda soluzione è un by pass da creare tutto dallo stesso lato del fiume: questo progetto non ha bisogno di lavori all’interno del fiume e rappresenta una soluzione definitiva al problema, ma ha anche lo svantaggio della necessità di dover montare circa 4 km di condotta. Per provare a ridare l’acqua ai cittadini entro Natale si lavorerà contemporaneamente su entrambe le soluzioni, su più turni e su più cantieri, ma la sfida rimane difficilissima per le avverse condizioni meteorologiche e contestuali. “I due progetti - ha dichiarato ancora l'assessore ai Lavori pubblici della Regione Campania - verranno presentati a tutti gli enti interessati dai lavori durante una riunione che abbiamo convocato e che si terrà dal prefetto di Salerno, Sabatino Marchione, domani mattina alle 10.30. Purtroppo la situazione rimane estremamente difficile: i danni che ha subito l’acquedotto sono enormi, come ho potuto verificare personalmente ieri durante il sopralluogo in cantiere. Si sta già predisponendo, con grande difficoltà, una pista per permettere ai mezzi di trasportare almeno su una delle due sponde le nuove tubazioni, ma il maltempo ostacola le operazioni. Nel frattempo, si lavora nell'alveo con pale meccaniche. La Regione Campania va avanti senza sosta, con il pieno sostegno del presidente Caldoro, a prescindere dalla tempistica con cui il Governo adotterà le sue decisioni”, ha concluso Cosenza.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©