Politica / Regione

Commenta Stampa

Emergenza neve, intesa Protezione civile - Ance


Emergenza neve, intesa Protezione civile - Ance
10/02/2012, 15:02

“I mezzi dei costruttori edili della Campania aderenti al sistema Ance sono da subito a disposizione della Protezione civile della Campania.”

Lo comunica l'assessore regionale ai Lavori pubblici e alla Protezione civile Edoardo Cosenza, al termine dell'incontro che si è tenuto questa mattina presso l’Associazione Costruttori Edili di Napoli al quale hanno preso parte anche i vertici dell'Arcadis, l'Agenzia Regionale di Difesa del Suolo e i rappresentanti delle cinque associazioni territoriali del Sistema Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili).

Al termine dell’incontro è stato definito un ‘accordo operativo’ per affrontare l’emergenza neve in Campania. La Protezione Civile nazionale ha preventivamente autorizzato il noleggio di mezzi privati che saranno resi disponibili dalle imprese associate al sistema Ance per far fronte all’emergenza meteorologica e offrire immediata risposta alle esigenze di sicurezza dei cittadini, a partire dai territori che risultano più esposti a rischio neve.

L’accordo prevede, in sostanza, un collegamento 24 ore su 24 tra le cinque unità di crisi istituite nelle Prefetture (con le cinque Province campane) e la rete delle imprese di costruzioni iscritte all'Ance che offrirà propri mezzi e uomini, rispondendo nell’immediatezza alle richieste di soccorso e di intervento.

“Si tratta di uno straordinario esempio di collaborazione, ai fini della Protezione civile, per garantire una pronta risposta alla necessità dei cittadini e dei territori della Campania”, ha dichiarato l’assessore regionale alla Protezione Civile Edoardo Cosenza che ha ringraziato l'Ance per la sensibilità dimostrata.

“La nostra disponibilità è stata accordata con prontezza perché si tratta di una necessità per alcune aree della nostra regione che possono ancora vivere difficoltà. Del resto – ha aggiunto Nunzio Coraggio, presidente dell’Ance Campania - si tratta del nostro modo di fare impresa, mettendo sempre al centro la finalità sociale, in stretto contatto col territorio.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©