Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Bersani: "Tentativo di distrarre sui referendum"

Energia nucleare, Di Pietro: "Truffa agli italiani"

Antonio Filippi,Cgil: "Improvvisazione fa male all'economia"

Energia nucleare, Di Pietro: 'Truffa agli italiani'
19/04/2011, 20:04

ROMA - "E' una sconfessione delle politiche, un pretesto, un tentativo di far mancare l'attenzione necessaria sui referendum". Con queste parole il segretario del Pd Pierluigi Bersani ha commentato l'annuncio del governo di bloccare i piani di sviluppo dell'energia nucleare. E se per il WWF si tratta di una buona notizia, per il leader dell'Idv Antonio Di Pietro è " l'ennesima truffa del governo agli italiani". "Non giochiamo a fare i furbi. Questo emendamento posticipa l'individuazione delle località in cui realizzare le centrali. La partita referendaria è persa e l'esecutivo vuole farla finire prima del tempo", ha spiegato Di Pietro. Anche i segretari confederali della Cisl, Gianni Baratta e Fulvio Giacomassi ritengono che la rinuncia del governo ad utilizzare il nucleare per produrre energia sia una buona notizia ma per questo è necessario "l'impegno per una nuova politica energetica e ambientale". Antonio Filippi, responsabile energia della Cgil nazionale, ribadisce l'importanza di portare avanti un nuovo piano energetico nazionale per le energie rinnovabili, il risparmio e l'efficienza energetica e ritiene che "troppa improvvisazione non fa bene all'economia, allo sviluppo, all'occupazione".

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©