Politica / Politica

Commenta Stampa

Letta : “ Ho accettato con riserva”

Enrico Letta, il Premier voluto da Napolitano

Alfano : “ No al governicchio”

Enrico Letta, il Premier voluto da Napolitano
24/04/2013, 12:05

 

ROMA - Come anticipato dagli organi di stampa ufficiali, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha dato l'incarico di formare il governo a Enrico Letta.
Letta, successivamente alla nomina, ha precisato: “ Ho accettato sentendo sulle spalle una grande responsabilità perché questa situazione inedita e fragile non può continuare. Il Paese sta aspettando un governo, io  ho accettato con riserva”.  
Il prossimo impegno del neo-premier  sarà  quello di dare inizio ad “una politica credibile”, ha affermato. Domani, si darà inizio alle consultazioni.  I primi confronti si faranno con il Pdl, dopo le repliche di Alfano che ha polemizzato : “Se si tratta di un governicchio qualsiasi, semibalneare, lo faccia chi vuole, ma noi non ci stiamo", è necessario dialogare con l'opposizione.
Intanto Enrico Letta spiega: “ . Questo governo non nascerà a tutti i costi, nascerà se ci saranno le condizioni” – e conclude- “Voglio aggiungere una cosa è cioè la profonda gratitudine a Napolitano per il senso di dedizione al Paese e che sabato con la rielezione ha creato le condizioni per il tentativo che, ripeto, è un tentativo complesso e difficile".
Intanto, Giorgio Napolitano , sta adottando una politica mirata a far uscire l’Italia da una lunga situazione di stallo politico, ricorda : “E' essenziale in questa fase nella quale ci sono ancora ricadute polemiche di stagioni precedenti, che si affermi un clima di massimo rispetto reciproco tra le forze politiche impegnate a collaborare alle formazione del governo".
 

Aggiornamento a cura di R.A.








ROMA – La corsa alla  Presidenza del Consiglio sembra essere terminata. Il Presidente della  Repubblica, Giorgio Napolitano, ha convocato per le ore 12.30 al Palazzo del Quirinale, l'onorevole Enrico Letta. La notizia è stata resa ufficiale dagli organi  del Quirinale.


Aggiornamento a cura di R. A


ROMA – Si attende la nomina di Napolitano per designare il  futuro Premier italiano, escluso tra i papabili il Sindaco di Firenze. Infatti, sembra che il prossimo Premier sarà scelto tra due candidati ovvero Giuliano Amato ed Enrico Letta. Dopo le consultazioni di ieri, Amato sembra essere il favorito. Giorgio Napolitano attenderà ancora qualche ora per annunciare le sue decisioni, nel programma di oggi ci sarà innanzitutto l’omaggio che il rieletto Capo dello Stato dovrà officiare per l'ex ministro ed ex segretario generale della Presidenza della Repubblica, Antonio Maccanico scomparso. Voci di Palazzo vorrebbero anche un terzo nome in lizza, ovvero il Presidente dell'Istat Enrico Giovannini, nome non approvato dal Pdl. Nella giornata di ieri, Matteo Renzi aveva conquistato maggiori consensi, approvazioni sfumate durante le ore successiva, si cerca un Premier che abbia approvazione anche in Europa e con una conoscenza diplomatica differente e più matura. Anche per queste peculiarità, si fanno più insistenti i nomi di Letta e di Amato, per quest’ultimo i favori  non sono unanimi.
Tuttavia Amato è un uomo di fiducia di Giorgio Napolitano, elemento importante in una fase politica critica dove la minaccia di dimissioni di Napolitano provocano non poca tensione psicologica .

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©