Politica / Regione

Commenta Stampa

Enzo Amendola sul Pdl: "Arrivano i marziani in Campania"


Enzo Amendola sul Pdl: 'Arrivano i marziani in Campania'
24/09/2009, 15:09


“Il Pdl ha annunciato che il prossimo 28 ottobre si riunirà a Napoli per discutere di Mezzogiorno con il suo stato maggiore: sono curioso di sapere di cosa parleranno al di là della propaganda” ha dichiarato Enzo Amendola, candidato alla segreteria regionale del Partito Democratico in Campania, oggi in provincia di Caserta per il suo tour “Campania Ideale”.
“Poche domande: ci dovranno dire come recupereranno in Finanziaria i 25miliardi di Fondi Fas tagliati al Sud, o perché non incontreranno i rappresentanti delle imprese campane in crisi come l'Alcatel, Fincantieri, Tirrenia, Ixfin, SSC Telecom, fino a spiegare le misure per i precari della scuola”.
“Dovranno dirci – continua Amendola - quanto stanzieranno per le infrastrutture come la Napoli-Bari, la sanità che hanno commissariato per poi tagliare i fondi pattuiti, e quante risorse hanno intenzione di investire nell’annunciata “Banca del Sud” e “Agenzia del Sud” nella manovra finanziaria evitando i soliti annunci”.
“Ci dovranno spiegare – incalza il candidato alla segreteria regionale del PD - perché con lo scudo fiscale hanno aiutato gli imprenditori disonesti dando in cambio il taglio del credito d’imposta per chi lavora, rischia e paga le tasse nell’impresa meridionale”.
“I rappresentanti del Governo sembrano marziani arrivati da un altro pianeta – spiega Amendola - che parlano un linguaggio lontano dalle richieste del Mezzogiorno. Peggio ancora hanno fatto rappresentanti della destra in Campania, Cosentino e Carfagna in prima linea, che hanno taciuto e votato in silenzio ogni atto del Governo contro la propria regione” ha concluso Enzo Amendola

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©