Politica / Politica

Commenta Stampa

Epifani commenta le vicende giudiziarie del Cavaliere

Epifani: "Tutti sono uguali di fronte alla legge"

Sulla grazia: "Ho fiducia in quello che fa Napolitano"

Epifani: 'Tutti sono uguali di fronte alla legge'
08/09/2013, 12:29

ROMA - “Ci sono principi che nessuno può valicare: tutti sono uguali davanti alla legge, nessuno si può sentire sovraordinato alla legge, la sentenza definitiva va fatta applicare. Non facciamo un uso politico, siamo soltanto rigorosi nel rispetto dei principi”. Con queste parole, a conclusione della festa nazionale del partito a Genova, il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, ha risposto alle domande di Lucia Annunziata e ha commentato le vicende giudiziarie di Silvio Berlusconi, precisando che tutti sono uguali di fronte alla legge e che non è possibile prolungare oltremodo i tempi per l’esame della questione.

All’inevitabile domanda su cosa potrà fare il capo dello Stato nelle prossime settimane, quando Silvio Berlusconi sarà chiamato a scontare la propria pena con l’assegnazione ai servizi sociali o agli arresti domiciliari, Epifani ha risposto di aver fiducia nelle scelte di Napolitano. Per quanto riguarda la questione della grazia, il segretario del Pd ha dichiarato: “È prerogativa che spetta al Capo dello Stato, ho fiducia in quello che ha fatto e sta facendo il nostro presidente della Repubblica”.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©