Politica / Politica

Commenta Stampa

Il leader del Movimento 5 Stelle durante un comizio

Equitalia, Grillo: "Deve chiudere domani"

"Il Pdl? Non so nemmeno chi siano"

Equitalia, Grillo: 'Deve chiudere domani'
17/05/2012, 09:05

«Equitalia deve essere chiusa domani mattina. Equitalia non c'entra niente con le tasse dovrebbe tenere in vita le aziende, non farle chiudere». Così Beppe Grillo a Garbagnate Milanese per sostenere la campagna elettorale del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle. «Le tv stanno morendo e i giornali sono finiti, noi viviamo in internet e non abbiamo bisogno di giornali, giornalisti e politici», ha proseguito durante il comizio. «Noi siamo fuori dai talk show e dalle trappole che ci organizzano - ha sottolineato - li costringeremo a parlare con una sedia vuota».
Quanto all'eventualità di un appoggio del Pdl al suo Movimento nei ballottaggi di alcuni comuni, Grillo ha commentato: «Non so neanche chi sono». «Noi salviamo il culo ai partiti - ha aggiunto Grillo - e se non ci fossimo noi ci sarebbero derive di destra o di sinistra».
Secondo Grillo, inoltre, in Europa si stanno formando gruppi forti e violenti. Il leader del Movimento 5 Stelle durante il suo comizio ha citato il caso della Grecia, con la crescita dei movimenti estremisti, dell'Ungheria e della Francia dove «Le Pen è al 20%», ha detto. «Se il paese deve fare sacrifici, questi sacrifici devono essere fatti da tutti o da nessuno». «Hanno messo lì i bocconiani - ha aggiunto - che fino a un anno fa dicevano che la crisi era alle spalle. Hanno chiamato i tecnici perché i partiti non potevano fare il lavoro sporco - ha sottolineato - ma anche i grandi bocconiani non ce la fanno, chiamano super tecnici e poi mandano una lettera ai cittadini dicendo di aiutarli e dirgli dove risparmiare». «I cinque ballottaggi in cui il Movimento 5 Stelle è impegnato non sono solo elezioni comunali, ma cinque referendum per tornare a vivere, per riappropriarsi delle nostre vite, per ricostruire un senso di comunità che gli italiani hanno perduto» ha scritto Beppe Grillo sul suo blog. «La grande Storia - afferma - è passata da questa penisola. È tempo di ripartire. Domenica e lunedì si sceglierà tra una visione democratica e partecipativa o per i partiti e la palude che ci sta inghiottendo».
 

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©