Politica / Regione

Commenta Stampa

Ermanno Russo: "Giovani, siano protagonisti senza intermediari né sovrastrutture"


Ermanno Russo: 'Giovani, siano protagonisti senza intermediari né sovrastrutture'
10/03/2010, 11:03


NAPOLI -  “I giovani della Campania non hanno bisogno di intermediari né di sovrastrutture. Devono essere protagonisti e gestori diretti delle politiche a loro destinate”. Ermanno Russo, consigliere regionale uscente e ricandidato per il Pdl alle Elezioni regionali del 28 e 29 marzo, rilancia così il tema delle Politiche giovanili in Campania. Russo, che dal 2005 è presidente della Commissione speciale di controllo sulle Politiche giovanili, disagio sociale ed occupazione, sottolinea come “Stefano Caldoro abbia fatto bene recentemente ad insistere sul prestito d’onore e sulla necessità di metter a frutto idee lavorative, non soltanto legate allo studio, che diano alle istituzioni la possibilità di scommettere sui giovani”. “Deve cambiare la strategia di fondo: le politiche per i giovani vanno gestite direttamente da loro. Uno sforzo – conclude l’esponente del Popolo della Libertà – già compiuto all’interno della prima Legge Quadro sulle Politiche giovanili, che ho proposto e fatto approvare nella commissione che presiedo, ma che non è mai arrivata in aula a causa delle tante, troppe, emergenze sorte negli ultimi cinque anni”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©