Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Sopra i 150mila euro il contributo sarà pari al 3%

Esodati: Governo battuto, arriva il contributo per i ricchi

Vendola: "Un Governo di altolocati che non sa fare i conti"

Esodati: Governo battuto, arriva il contributo per i ricchi
24/10/2012, 18:41

ROMA - Ampliare le garanzie per gli esodati. E' quanto prevede un emendamento alla legge di stabilità che ha ottenuto il via libera della Commissione Lavoro, pur con il parere contrario del governo. La proposta di modifica, che ha visto dunque battuto il governo, reca la prima firma del presidente della Commissione, Silvano Moffa, ed è stata sottoscritta da tutti i capigruppo in Commissione. Il parere contrario dell'esecutivo sarebbe in realtà legato a ragioni di copertura finanziaria e non di merito. La proposta, che dovrà ora essere esaminata dalla Commissione Bilancio, prevede tra le coperture anche un contributo di solidarietà del 3% per la parte di reddito che supera l'asticella dei 150 mila euro. L'emendamento che amplia le garanzie per gli esodati riscrive le misure messe a punto dall'Esecutivo con la Legge di Stabilità e, oltre il contributo di solidarietà, stabilisce che nel Fondo da 100 milioni previsto dal governo confluiscano tutte le risorse stanziate per i lavoratori esodati, pari a 9 miliardi di euro. Inoltre prevede che eventuali risparmi all'interno di questo stanziamento restino a disposizione del Fondo e quindi dei lavoratori esodati. Le misure riguardano gli anni 2013 e 2014 e secondo delle stime informali avrebbero bisogno di circa 3 miliardi di coperture. I deputati hanno previsto anche una clausola di salvaguardia, vale a dire l'aumento delle accise sulle sigarette già potenzialmente previsto dal Salva-Italia, qualora le risorse previste risultassero insufficienti.

“Un governo di altolocati accademici che ancora oggi non riescono a trovare le cifre giuste sugli esodati, una elite che ci governa che non ha idea di cosa voglia dire per una famiglia sapere di che morte deve morire”. Così Nichi Vendola commenta a Tgcom24 la notizia dello stop del governo in Commissione Lavoro sugli esodati. “I mercati finanziari e le lobby economico-finanziarie decidono tutto - aggiunge Vendola - e la politica è solo talk show: chiunque vinca hanno sempre vinto loro, ma loro sono i cannibali che si mangiano l'economia. La politica deve tornare al centro della scena - ha proseguito il leader di Sel - bisogna ripristinare l'articolo 18 e bisogna che le imprese investano nella formazione permanente dei lavoratori”. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©