Politica / Politica

Commenta Stampa

Esposto contro il Sindaco di Pozzuoli, la battaglia delle donne del Pd


Esposto contro il Sindaco di Pozzuoli, la battaglia delle donne del Pd
08/06/2012, 17:06

Come donne Democratiche, esprimiamo serie preoccupazioni per il varo delle prime giunte successive a questa tornata amministrativa. Ad esempio il caso del comune di Cardito che, pure se in una giunta di soli tre componenti, ritiene opportuno scegliere tre uomini.  Tra queste poi, con maggiore amarezza, trattandosi di un nostro sindaco e di un comune tanto significativo ed importante, guardiamo alle scelte compiute, dal neoeletto sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia il quale ha ritenuto di formare una giunta con una sola donna su sette componenti pur essendo com'è ovvio e scontato presenti numerose risorse femminili su quel territorio.

Avevamo già preannunciato che avremmo preso le dovute misure contro chi si fosse messo sotto ai piedi il principio sacrosanto della democrazia paritaria e delle pari opportunità per tutti e oggi non siamo disponibili su questo terreno a fare passi indietro.
Per questo ci corre l'obbligo di verificare nelle prossime ore la possibilità di adire il giudice amministrativo alla luce dei recenti orientamenti giurisprudenziali (vedi caso giunta Caldoro e Alemanno).

Non solo. I due componenti in quota Pd della giunta Figliolia sono entrambi uomini.
Questo come donne Democratiche, ci rende maggiormente insoddisfatte e profondamente deluse poiché tanto Figliolia, in qualità di ultimo segretario cittadino del PD, quanto il nostro gruppo dirigente locale scelgono di ignorare le regole fondanti e ispiratrici del PD basate sul principio della democrazia paritaria. Contro questa scelta compiuta dai nostri livelli territoriali, seppur con dispiacere, presenteremo un esposto presso le nostre Commissioni di Garanzia, provinciali, regionali e nazionali nella convinzione di agire non soltanto per una giusta causa ma anche per il bene del partito, poiché solo un partito in grado di rispettare le norme statutarie che si è dato può essere capace di intercettare l'orientamento di un elettorato che oggi sempre più chiede alla politica rigore, trasparenza e coerenza.

Come donne sentiamo il dovere di portare avanti anche questa battaglia, tesa a ricostruire tra cittadini e rappresentanti quei nessi strutturali ed emotivi in grado di restituire credibilità al nostro impegno politico.

Valeria Valente - Coordinatrice regionale Donne Pd Campania Assunta Tartaglione - Coordinatrice provinciale Donne Pd Napoli

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©