Politica / Napoli

Commenta Stampa

Estate a Napoli: Ghetto Nobile International


Estate a Napoli: Ghetto Nobile International
11/07/2012, 11:07

Tra le location degli eventi dell'estate a Napoli 2012, il cui cartellone è stato presentato a Palazzo San Giacomo, il Maschio Angioino ospiterà numerosi eventi musicali, tra i quali la terza edizione della rassegna musicale “Ghetto Nobile” organizzata dall'associazione Jesce Sole. La manifestazione nasce con l’intento di mettere in evidenza artisti che, grazie alla musica, sono riusciti a dare una svolta positiva alla loro vita, traducendo la rabbia e le difficoltà quotidiane in arte. Lo stesso titolo della manifestazione “Ghetto nobile”, nasce dall’accostamento di due parole apparentemente distanti, se non antitetiche, messe l’una accanto all’altra con una precisa volontà. Da un lato, il “ghetto”, per antonomasia sinonimo di esclusione, emarginazione, segregazione sociale, culturale e umana; dall’altro, l’aggettivo “nobile”, solo all’apparenza stridente rispetto al primo termine, e invece, mai come in quest’occasione, tramite e catalizzatore di un riscatto in pena regola.

La terza edizione di Ghetto Nobile, prendendo spunto da una frase di una canzone “il ghetto è una multinazionale carnale uguale “ (cit. V7), si apre agli artisti stranieri che, grazie alla musica sono riusciti a dare una svolta positiva alle loro vite, incarnando così il concetto di “Ghetto Nobile”. I protagonisti di questa terza edizione della Kermesse saranno: AMADOU & MARIAM (Mali), CHEIKH LO (Senegal) che si esibiranno a Napoli per la prima volta proprio sul palco del Maschio Angioino e Z STAR (Inghilterra). Ma ci saranno sorprese ancora da svelare rappresentate da artisti nostrani che saranno parte integrante degli spettacoli, infatti i concerti che si svolgeranno saranno unici ed irripetibili, in quanto ogni artista straniero duetterà con alcuni dei migliori musicisti della nostra città, per dar vita ad un momento di incontro e condivisione fra la nostra grande cultura musicale e quella internazionale. “Ghetto Nobile” sarà quindi una tre giorni di concerti per emancipare e riabilitare il concetto di “ghetto” dalla sua abituale accezione proprio tramite la musica, uno dei canali universali che avvicinano, stimolano, innalzano, dando energia e vitalità.

PROGRAMMA

11 settembre ore 21,00

AMADOU & MARIAM (MALI):

Amadou & Mariam sono una coppia di musicisti del Mali di cui Amadou Bagayoko è chitarrista e Mariam Doumbia è la voce. Il duo, conosciuto come la coppia cieca dal Mali, si formò all'Istituto per giovani ciechi del Mali, dove Bagayoko e Doumbia si conobbero e condivisero la passione per la musica. Lo stile musicale della coppia è basato su contaminazioni tra musiche tradizionali del Mali e chitarre rock, violini siriani, trombe cubane e altri strumenti tradizionali di Egitto, Colombia, India. Col il loro sound african blues hanno collaborato con artisti come Manu Chao, Jovanotti e nel 2006 hanno registrato con Herbert Grönemeyer, l'inno ufficiale dei Mondiali di calcio Germania 2006; la canzone ha raggiunto la prima posizione nella classifica tedesca nel periodo dei mondiali.

12 settembre ore 21,00

Z-STAR (REGNO UNITO):

Z-Star nasce a Londra da genitori originari del Trinidad. E’ figlia d'arte: il padre suona in una jazz band, mentre la madre è una pianista. Il suo album d'esordio è WHO LOVES LIVE (2004). Dopo qualche tempo nel 2010 pubblica il suo secondo lavoro dalle sonorità tra il jazz e il soul, MASOCHISTS & MARTYRS, registrato in Italia con soli musicisti italiani.

13 settembre ore 21,00

CHEIKH LO (SENEGAL):

nato a Bobo Dioulasso nel Burkina Faso, inizia a suonare percussioni fin dalla giovane età, nel 1978 si trasferisce in Senegal dedicandosi al mbalax, uno dei generi musicali più in voga del Senegal. Nel 1987 si trasferisce a Parigi dove sviluppa un suo personalissimo stile che unisce il reggae con i suoni del mbalax e con influenze del soukous del Gongo. Ha collaborato con Youssou N'Dour, Les Nubias e Manu Dibango.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©