Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Etichettatura, Galan: pronti a collaborare con la commissione europea


Etichettatura, Galan: pronti a collaborare con la commissione europea
20/01/2011, 11:01

“La legge sull’etichettatura approvata ieri dalla Commissione agricoltura della Camera dei deputati è assolutamente coerente e rispettosa delle regole comunitarie.
Vogliamo tranquillizzare la Commissione europea sul fatto che le regole in essa contenute - regole che offrono larga tutela al consumatore e rappresentano una normativa di avanguardia a livello europeo - non determinano alcuna violazione dell’ordinamento comunitario. Per questo siamo disposti a fornire tutte le informazioni che la Commissione europea dovesse ritenere utili ed offriamo la più ampia collaborazione agli uffici comunitari.
La nostra legge, nell’intento modernissimo di tutelare il diritto di scelta del consumatore, si limita a stabilire il principio di ordine generale secondo cui in etichetta va indicata in via obbligatoria l’origine della materia prima agricola utilizzata. Ma non in via immediata e indiscriminata per tutti i prodotti. Elaboreremo infatti per ciascuna filiera (o per ciascun prodotto) un decreto attuativo che prevederà le modalità per l’indicazione dell’origine in etichetta. L’individuazione dei prodotti sarà fatta d’intesa con le componenti della filiera (agricola e industriale) e con il parere delle Commissioni parlamentari. Queste regole tecniche saranno notificate di volta in volta alla Commissione europea per l’esame e l’autorizzazione. Voglio ribadire che per davvero abbiamo messo a punto e approvato una legge che rispetta in pieno le regole comunitarie, e confidiamo per questo che la Commissione si esprima positivamente su di essa”.

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©