Politica / Regione

Commenta Stampa

Falsi rimborsi, Passariello si difende


Falsi rimborsi, Passariello si difende
11/02/2010, 14:02


NAPOLI - “Massima stima per il lavoro dei magistrati, ma nel mio caso, si tratta sicuramente di una erronea ed incompleta trasmissione e lettura della documentazione". Lo afferma in una nota Luciano Passariello, presidente della Commissione Anticamorra - Nel 2008, epoca a cui si riferiscono i fatti, comunicai alla Regione Campania il cambio di residenza, che però non fu “registrato”. In seguito, scrivendo all’ufficio Status dei Consiglieri, segnalai l’anomalia e le somme erogate erroneamente, sono state tutte restituite. Ho tutti i documenti che lo testimoniano, che porterò direttamente al magistrato”. “Scendiamo nel dettaglio: come di consueto, ogni anno, nel presentare la richiesta di detrazioni fiscali, nell’apposita voce del modello, segnalai il cambio di residenza da Sant’Anastasia a Napoli, in via Mergellina. Nel Novembre del 2008, mi accorsi che mi veniva erroneamente erogato il rimborso spese trasporto. A quel punto (con nota n. 89 del 11/2008), io stesso segnalai al responsabile del Settore Bilancio – Status dei Consiglieri, tale anomalia, chiedendo non solo che non mi venisse più corrisposto il rimborso, ma che le somme erroneamente erogatemi, fossero trattenute. Il 25 Novembre dello stesso anno, ricevevo una comunicazione (nota n° 4789) da parte del settore Ragioneria – Status dei Consiglieri, nella quale veniva riscontrato l’errore da me evidenziato, e che per effetto di tale richiesta avrebbero provveduto a trattenere le maggiori somme erogate. Ciò scritto è puntualmente avvenuto, come facilmente riscontrabile dall’attestato in mio possesso, rilasciatomi su mia richiesta in data odierna, dal quale si evince che le somme sono state a tutt’oggi regolarmente trattenute, fatto salvo un ultimo rateo di 736,00 Euro.” “Alla luce di quanto sopra ho già dato mandato al mio legale di essere ascoltato ad horas dal magistrato titolare dell’indagine, dott.ssa Graziella Arlomede, al fine di stralciare la mia posizione dall’inchiesta”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©