Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Fap ACLI: “Chiamiamo a raccolta nonni e bamboccioni contro la manovra ineguale del Governo”


Fap ACLI: “Chiamiamo a raccolta nonni e bamboccioni contro la manovra ineguale del Governo”
29/06/2011, 11:06

Roma, 29 giugno 2011 - "Bene i tagli ai costi della politica ma non toccate le pensioni!- così ha affermato Pasquale Orlando, segretario nazionale della Fap Acli concludendo i lavori del comitato nazionale dell'organizzazione dei pensionati delle Acli tenutosi a Roma - Chiediamo al Governo di assumersi la responsabilità di misure che non tocchino i delicati meccanismi sociali messi già a dura prova dalla crisi: una manovra di dimensioni eccezionali come quella che sta per essere varata deve essere sostenuta subito dalla parte ricca del Paese con i suoi redditi milionari, le rendite e le transazioni finanziarie, non certo da quella più debole".

Si accusano i pensionati di avere le pensioni che sappiamo non arrivano a mille euro e i giovani di essere bamboccioni mentre le rendite sono tassate meno del lavoro e l'evasione impera - ha detto Orlando- rispetto ai sacrifici chiediamo subito almeno una legge quadro per la non autosufficienza, creando una rete tra stato e regioni"

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©