Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Voci sulla presenza di "starlette" nelle liste regionali

Farfalle e tartarughe nelle liste elettorali di Berlusconi?


Farfalle e tartarughe nelle liste elettorali di Berlusconi?
23/01/2010, 12:01

ROMA - A giugno scorso evitammo di mandare all'Europarlamento una marea di ragazze che avevano la bellezza come unica qualità solo grazie alla lettera aperta di Veronica Lario, che le definì ciarpame e costrinse i dirigenti del Pdl a rifare gran parte delle liste all'ultimo istante. Ma oggi il problema Veronica non c'è più e quindi via alle liste delle "belle" di turno. Cioè ragazze senza alcuna esperienza politica e con qualità personali tutte da verificare che vengono elette nelle varie regioni nelle liste del Pdl. Gli indizi sono tanti: le continue visite del Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi alla bijotteria di via Astalli, cioè quella che fornisce farfalle e tartarughine che vengono regalate - e portate in pubblico, di solito - dalle ragazze che passano per villa Grazioli; un certo "andirivieni" che qualcuno dice di avere visto dalle parti di Palazzo Grazioli; e l'ordine, inviato a tutti i coordinatori regionali, di lasciare nelle liste due posti sicuri "riservati al Presidente". Inoltre ci sono le voci anche sui nomi: la napoletana Francesca Pascale, comprimaria della trasmissione "Telecafone"; Daniela Martani ex hostess e concorrente del Grande Fratello; Chiara Sgarbossa, ex meteorina del TG4; Graziana Capone, leccese ed habituè di Villa Certosa; Lucia Ronzulli, fisioterapista del premier (che però in questo caso dovrebbe rinunciare al posto che ha all'Europarlamento); Silvia Trevaini, ex Miss Muretto.
E poi magari altri nomi che già circolavano l'anno scorso. Comunque qui stiamo parlando di persone che si caratterizzano per essere ragazze, essere belle e per il fatto che si vocifera o si è certi che sono passate per villa Certosa o Palazzo Grazioli. Il che non dice nulla sulle loro qualità come consiglieri regionali.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©