Politica / Regione

Commenta Stampa

Al quartiere Vomero tra la gente e i commercianti

Fassino a Napoli, pieno appoggio a De Luca


.

Fassino a Napoli, pieno appoggio a De Luca
17/03/2010, 16:03

NAPOLI - Visita a Napoli questa mattina di Piero Fassino, passeggiata per le strade dello shopping del vomero tra i cittadini per raccogliere le loro richieste ed appoggiare il candidato De Luca.
"Gravissime le responsabilità del Governo di centrodestra per quanto riguarda la vicenda rifiuti". Queste le parole di Piero Fassino, in relazione alla situazione in cui versano le strade del capoluogo campano e della provincia di Caserta dove i rifiuti sono tornati lungo le strade. "Il Governo - ha detto Fassino - prima ha fatto dei rifiuti un fiore all'occhiello e dopo aver fatto propaganda e scenografia ha lasciato Napoli nelle condizioni in cui si trova in queste ore con la situazione dei rifiuti nuovamente critica"."Vorrei sapere dal presidente del Consiglio Berlusconi che senso ha considerare i magistrati demoni quando aprono delle inchieste e angeli quando lo assolvono". "Ricordo - ha aggiunto - che il presidente del Consiglio molte volte per dimostrare la sua innocenza ha rivendicato che la gran parte delle inchieste fatte dai magistrati si sono concluse con assoluzione e ad assolverlo sono stati sempre dei magistrati". Una polemica quella aperta tra Berlusconi e la magistratura che Fassino ha definito "insensata anche perché la politica, anche in questo senso, dovrebbe fare un passo indietro e lasciare che la magistratura operi sulla base di quel principio costituzionale di indipendenza e di imparzialità che é fondamentale perché i cittadini possano avere fiducia nella giustizia". L'eventuale vittoria del centrosinistra alle prossime elezioni amministrative non si tradurrà in una richiesta di voto anticipato. "Il 28 e 29 marzo - ha detto il deputato del Pd - si vota per dare alle Regioni presidenti e Giunte autorevoli, noi non chiediamo il voto per cose diverse, ma lo chiediamo per dare ad ogni regione un Governo autorevole". Governi locali "necessari", ha proseguito Fassino, "perché in una fase di crisi economica e sociale acuta in cui i cittadini sollecitano la politica a dare delle risposte, quando non vengono dal Governo nazionale, possono venire da ogni Regione se governata da presidenti che hanno determinazione e capacità". Una possibile vittoria che l'ex segretario dei Ds ipotizza sulla base delle esperienze passate. "Crediamo - ha concluso - sulla base dell'esperienza che quando le Regioni sono governate da noi sono in grado di dare risposte migliori di quanto non faccia la destra".

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©