Politica / Parlamento

Commenta Stampa

“Non si può abusare della pazienza dei cittadini"

Fassino: Su Imu il Governo assunse espliciti impegni

L’ira del Presidente dell’Anci

Nella foto il presidente Anci Piero Fassino
Nella foto il presidente Anci Piero Fassino
29/11/2013, 10:23

ROMA -  Il  presidente della Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (Anci), Piero Fassino, rinnovando la richiesta di un incontro urgente con il Presidente del Consiglio, è intervenuto sulla questione Imu:  ''Il Governo faccia rapidamente chiarezza sulla seconda rata dell'Imu 2013 e onori gli impegni assunti con i contribuenti e i Comuni italiani. I sindaci hanno dimostrato ampiamente responsabilità e spirito propositivo, ma non si può abusare della loro pazienza e tanto meno si può  abusare della pazienza dei cittadini''.   

 ''Da troppe settimane e ancora nelle ultime ore - ha sottolineato Fassino - si susseguono da parte di singoli esponenti governativi dichiarazioni contraddittorie e addirittura antitetiche. E' tempo che cessi questo assurdo balletto di parole che hanno il solo esito di alimentare confusione e sconcerto nei cittadini ed esasperazione negli Amministratori locali''.

''All'atto della decisione di superare l'Imu sulla prima casa - ha ancora aggiunto il presidente Anci - il Governo assunse due espliciti impegni: i contribuenti non avrebbero più pagato l'Imu nel 2013 e ai Comuni sarebbe stato garantito l'identico importo onde poter assicurare l'erogazione di essenziali servizi ai cittadini. E' troppo chiedere che finalmente si dia corso a impegni così esplicitamente assunti?''.                                              

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©