Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ma il provvedimento va approvato entro il 28 gennaio

Federalismo: rinviato il voto in commissione di una settimana


Federalismo: rinviato il voto in commissione di una settimana
21/01/2011, 10:01

ROMA - Alla fine il Ministro della Semplificazione Roberto Calderoli, ha preferito non andare al muro contro muro e quindi la maggioranza ha rinviato di una settimana la votazione del decreto attuativo nella cosiddetta "bicameralina" sul federalismo. Infatti ieri c'era stato prima il no dei Comuni, che avevano sollevato il problema delle molte criticità della legge, e poi la richiesta del terzo polo di rinziare la discussione del provvedimento. Una richiesta che è stato necessario accettare: in Commissione ci sono 30 parlamentari di cui 15 probabilmente voterebbero a favore (14 Pdl e Lega, 1 Svp) e 15 contro (Pd, Idv e terzo polo). Ed un pareggio avrebbe significato un no all'approvazione del provvedimento.
Ma i tempi restano particolarmente stretti: in base alla legge delegata sul federalismo, il provvedimento va approvato in commissione entro il 28 gennaio. Quindi i tempi sono strettissimi. Anche perchè i passaggi in Commissione sono quelli più a rischio: lì la maggioranza non c'è, c'è una sostanziale parità tra maggioranza ed opposizione, e il muro contro muro rischia di bloccare qualsiasi iniziativa politica

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©