Politica / Regione

Commenta Stampa

Festa dell’Europa, Romano: “Molta strada compiuta, tanta ancora da fare”


Festa dell’Europa, Romano: “Molta strada compiuta, tanta ancora da fare”
10/05/2011, 11:05

“Sessantun anni fa, interpretando il pensiero degli uomini più illuminati del tempo e tra questi certamente Alcide de Gasperi, Robert Schuman pose la prima pietra di un progetto a dir poco lungimirante: la costruzione di un’Europa senza più divisioni, culturalmente, politicamente e istituzionalmente unita, in grado di assicurare la pace e lo sviluppo di tutti i suoi cittadini. Un’Europa nella quale i cittadini dei suoi Stati potessero riconoscersi, un’Europa che, forte delle sue comuni radici culturali, dei suoi valori universalmente riconosciuti, potesse presentarsi di fronte al mondo con una sua identità e, soprattutto, con grande autorevolezza”.

Così, il presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano, in occasione della Festa dell’Europa, che aggiunge:

“Oggi, da quel 9 maggio 1950, tantissima strada di questo entusiasmante progetto è stata percorsa e tantissimi sono stati gli obiettivi conseguiti: l’Europa ha eliminato tutte quelle barriere che impedivano al suo interno la libera circolazione delle merci e dei cittadini, l’Europa ha scelto istituzioni e regole comuni ed ha adottato una moneta unica”.

“Risultati importanti, dunque, - ha concluso il presidente Romano – che tuttavia devono comunque vedere oggi, ancor più di ieri, le istituzioni impegnate in prima linea: per far avvicinare sempre di più i cittadini all’Europa e dunque per rinsaldare e rilanciare quel patto di pace e prosperità con l’occhio sempre più rivolto ad uno scenario mondiale in forte e non sempre rassicurante evoluzione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©