Politica / Politica

Commenta Stampa

Fincantieri, De Rosa (Ugl):"Richiesto incontro ad azienda per chiarimenti su infrastrutture e carichi di lavoro"


Fincantieri, De Rosa (Ugl):'Richiesto incontro ad azienda per chiarimenti su infrastrutture e carichi di lavoro'
14/02/2012, 14:02

“Abbiamo chiesto un incontro a Fincantieri per avere chiarimenti sulla distribuzione dei carichi di lavoro in tutti gli stabilimenti del Gruppo, e ricevere aggiornamenti sulle tempistiche di sviluppo delle opere infrastrutturali previste per i cantieri di Castellammare di Stabia e di Sestri Ponente”.

Lo rende noto il vice segretario nazionale dell’Ugl Metalmeccanici con delega alla cantieristica, Laura De Rosa, aggiungendo che “è necessario dare seguito a quanto previsto dall’accordo che abbiamo sottoscritto lo scorso 21 dicembre, senza ritardi nelle tabelle di marcia”.

“Sollecitiamo – spiega la sindacalista - la definizione dello studio di fattibilità del bacino di costruzione per lo stabilimento di Castellammare di Stabia, al fine di poter proseguire in tempi brevi con un accordo di programma: le commesse sui pattugliatori che attualmente impegnano il cantiere sono infatti in esaurimento, e non siamo a conoscenza di nuovi ordini in arrivo”.

“Anche se accogliamo positivamente le dichiarazioni del governatore della Liguria, Claudio Burlando, secondo cui sarebbe in arrivo una nuova commessa per Sestri Ponente - prosegue De Rosa -, rimane la preoccupazione per il cantiere di Palermo, dove Fincantieri ha recentemente perso la gara per la ristrutturazione del bacino di carenaggio da 19mila tonnellate, e restiamo in attesa dei risultati del bando riguardante il bacino da 52mila tonnellate”.

“Riteniamo dunque fondamentale – conclude – dare seguito in tempi brevi a quanto previsto dall’accordo del 21 dicembre, chiedendo anche l’attenzione delle autorità competenti sugli impegni presi lo scorso 10 gennaio, al fine di poter rispondere in modo rapido e condiviso alle tematiche che attualmente interessano i lavoratori del Gruppo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©