Politica / Politica

Commenta Stampa

Fincantieri, De Rosa (Ugl):"Serve tavolo istituzionale al Mse"


Fincantieri, De Rosa (Ugl):'Serve tavolo istituzionale al Mse'
07/12/2011, 12:12

“Oggi abbiamo preso atto della volontà di Fincantieri di aprire la procedura di cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione, che durerà due anni, ma resta il problema di sapere quale sarà il futuro dei lavoratori degli stabilimenti italiani”.

Lo dichiara il vice segretario nazionale Ugl Metalmeccanici con delega alla cantieristica, Laura De Rosa, al termine del comitato consultivo paritetico di Fincantieri, ribadendo 2la necessità di convocare un tavolo al ministero dello Sviluppo Economico per fare il punto della situazione perché gli ammortizzatori sociali tamponano temporaneamente le problematiche esistenti, non le risolvono”.

“Accogliamo favorevolmente - aggiunge la sindacalista - l’intervento europeo per aumentare l’aliquota degli aiuti di stato dal 20 al 30 per cento per le navi solo parzialmente verdi. Così come riteniamo positive le proposte alternative alla cantieristica tradizionale, come i progetti per lo smaltimento rifiuti, ad esempio ‘Plasmare’ presentato a Castellammare di Stabia, per lo smaltimento di fanghi inquinanti e per le carceri galleggianti, con cui si potrebbe aiutare a risolvere l’annoso problema del sovraffollamento”.

“Tuttavia - conclude -, senza una strategia di ampio respiro, condivisa con le parti sociali in sede istituzionale, non riusciremo a creare quelle condizioni necessarie a rimettere in moto un comparto d’eccellenza, come quello della cantieristica navale”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©