Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il Presidente della Camera non mostra incertezze

Fini alle opposizioni: garantirò iter sul ddl intercettazioni


Fini alle opposizioni: garantirò iter sul ddl intercettazioni
14/06/2010, 13:06

ROMA - Tra pochi giorni inizierà in Commissione Giustizia il cammino del disegno di legge sulle intercettazioni, che il Presidente del Consiglio vuole approvato e convertito in legge entro l'estate. Per farlo, bisognerebbe approvarlo senza ulteriori modifiche, tanto che sono in molti pronti a scommettere che i8l governo risolverà la discussione apponendo per l'ennesima volta la fiducia sul provvedimento. Per questo le opposizioni si sono appellate più volte nei giorni scorsi al Presidente della Camera Gianfranco Fini affinchè faccia il possibile per non strangolare la discussioni sul provvedimento, come fatto più volte in passato su molte leggi altrettanto controverse.
E Fini oggi, rispondendo all'invito, ha diramato una nota, in cui dice, rivolgendosi al capogruppo del Pd Dario Franceschini: "Desidero farle presente come da parte di questa presidenza sia stato sempre assicurato, e lo sarà in futuro, il corretto svolgimento dei lavori parlamentari in sede di esercizio della funzione ad essa assegnata dall'articolo 8 del regolamento, nel puntuale rispetto delle norme regolamentari che il disciplinano il procedimento legislativo".
Ma si sa che anche Fini obbedisce agli ordini. Certo, adesso i finiani stanno rilasciando interviste e dichiarazioni nelle quali chiedono modifiche alla legge; ma è evidente che se il Presidente del Consiglio lo ordinerà, si metteranno tutti sull'attenti ed obbedienti, a cominciare dal Presidente della Camera.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©