Politica / Politica

Commenta Stampa

Smentite le dimissioni del presidente Guarguaglini

Finmeccanica, Monti: “Ci vuole rapida soluzione”


Finmeccanica, Monti: “Ci vuole rapida soluzione”
22/11/2011, 21:11

ROMA - Il Presidente di Finmeccanica, Pier Francesco Guarguaglini in una nota dichiara in modo categorico di non aver mai creato fondi neri, di non aver mai elargito né dato ordini di elargire somme di denaro a politici e/o partiti. Ribadisce, inoltre, che Lorenzo Cola non è mai stato il suo braccio destro.

 Immediate anche le dichiarazioni del leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini  sull'inchiesta Finmeccanica-Enav: “Per quanto mi riguarda è una vicenda lunare, si tratta di una persona che non ho mai visto né conosciuto. Ho piena fiducia nella magistratura”.

Parlando dei particolari dell'inchiesta, Casini ha ricordato tra l'altro di "non aver mai avuto un ufficio al partito" e di fidarsi di ciò che dice il tesoriere del partito, Giuseppe Naro. "Nella vita - ha concluso - bisogna avere serenità, io sono stato così fortunato in tante cose che se c'é da soffrire ingiustamente lo farò, vuol dire che mi migliorerà".

 Giulio Tremonti, ex ministro dell'economia, è stato ascoltato alcune settimane fa, ma la notizia si è appresa solo oggi, dai pm della Procura di Roma come persona informata sui fatti nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti Enav.

E segue l’evolversi della situazione anche il Presidente del Consiglio Mario Monti che in questo contesto, ha concordato con i Ministri competenti di verificare con la società stessa che si stiano predisponendo le iniziative necessarie.

 Da Finmeccanica, intanto, arriva la smentita delle dimissioni del presidente Pier Francesco Guarguaglini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati