Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il gruppo è sotto i 10 elementi, aderirà al gruppo misto

Fli al Senato sparisce: Pontone e Saia tornano al Pdl

Probabilmente non sono piaciute le scelte di Fini

Fli al Senato sparisce: Pontone e Saia tornano al Pdl
17/02/2011, 14:02

ROMA - Adesso si puà tranquillamente dire che al Senato il gruppo di Fli non esiste più. Dopo Giuseppe Menardi, che ieri ha annunciato la sua intenzione di lasciare il gruppo per tornare nel Pdl, la stessa intenzione è stata annunciata da Francesco Pontone, storico amministratore di AN. Discorso simile è stato fatto anche da Maurizio Saia, altro ex AN: "Fli, finchè non si va al voto, non esiste. Finchè non c'è questa prova sul territorio elettorale credo che la prima preoccupazione di chi governa il partito dovrebbe essere quella di tenere tutti i pezzi insieme. Si sono sminuite le porzioni del partito più moderate: un chiaro segnale verso una nuova rotta non concordata. Poi, non nascondo, che sul piano dei rapporti umani il gruppo al Senato ha sofferto della sindrome dell'abbandono". La conclusione? "Sto valutando la situazione".
In realtà, la questione è probabilmente quella sollevata da Sara Ventura, che su FareFuturo fa presente che il ruolo di Presidente della Camera impedisce a Gianfranco Fini di esercitare in maniera valida la leadership. E tuttavia non è difficile pensare che molti mal di pancia siano stati determinati anche dalla scelta fatta da Fini di affidare ad Italo Bocchino la guida del partito. Insomma, un nervosismo diffuso, il cui esito è tutto da valutare. Anche perchè non sono poche le sirene dal Pdl, il cui richiamo può essere irresistibile

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©