Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il nuovo deputato Fli è Luigi Muro, che scappa dal Pdl

Fli, guadagna un deputato e raggiunge quota 29 parlamentari

Per il napoletano una scelta dettata dal cuore

Fli, guadagna un deputato e raggiunge quota 29 parlamentari
20/03/2011, 13:03

Roma - Il vento sembra finalmente cambiare per il partito del presidente della Camera, Gian Franco Fini, dopo che nell'ultimo periodo, vi era stata una forte fuga dal suo partito, per passare ad altri schieramenti. Tra cui il passaggio di Luca Barbareschi, uno dei finiani che si riteneva tra i più entusiasti del progetto, passato al gruppo misto, oppure il passaggio di Catia Polidori, famosa per il voto di fiducia al governo alla mozione di sfiducia chiesta dai partiti di opposizione tra cui in primis Fini, che gettò all'aria i piani di una caduta del governo, passata al Gruppo misto della Camera.
Il nuovo deputato che inverte la vecchia  tradizione, è un napoletano, Luigi Muro, che scappa dalle fila del Pdl per passare al Fli.
Grazie a questo passaggio, il gruppo di Fli a Montecitorio raggiunge quota 29 parlamentari anche se sul numero definitivo pesa il ritorno di Giulia Cosenza nel Pdl, annunciato nelle scorse settimane ma non ancora formalizzato.
Le prime parole del neo deputato Fli: ''Come dice il presidente Fini, ora inizia una traversata a piedi nel deserto.Ho voluto parlare con il presidente Berlusconi, i coordinatori, i capigruppo ed il coordinatore regionale. A tutti ho detto che non intendevo proseguire e che la mia è una scelta non di mero calcolo, ma di riflessione politica".
Muro con passione afferma che è stata una scelta di cuore e non di mero calcolo: "Al cuore non si può comandare Il mio cuore ed il mio cervello mi hanno imposto di venire in Fli. Non so se sarò rieletto deputato ma non l'ho fatto fino a 50 anni posso anche non farlo più".
"Sono un umile rappresentante di una classe dirigente del Sud che non vuole prebende contraria alla nascita di tanti piccoli partiti nel Mezzogiorno".

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©