Politica / Politica

Commenta Stampa

Fli incontra i commercianti e propone una Ztl ragionata e ragionevole


Fli incontra i commercianti e propone una Ztl ragionata e ragionevole
17/09/2011, 10:09

Fli propone 6 punti per la “nuova” Ztl, del Comune di Napoli, che non ancora in vigore già crea polemiche. Si sono incontrati nel pomeriggio, presso il Consiglio Comunale di Napoli, il gruppo del Fli, che ha visto partecipare e confrontarsi, il coordinatore provinciale e cittadino Pietro Diodato, il consigliere comunale Andrea Santoro, l’avv. Raffaele Di Monda, il segretario cittadino Ugo Chirico e il capogruppo alla provincia Enrico Flauto, presidente della Confcommercio Pietro Russo, con alcuni commercianti di Corso Umberto, e i loro rappresentanti, con lo scopo di trovare una soluzione al provvedimento della zona a traffico limitato del centro storico.

“ Siamo concordi nel dire – hanno sottolineato Santoro e Di Monda- che il Fli non ha alcun pregiudizio nella riorganizzazione di alcune zone urbane, ma pensiamo anche che prima di poterla attuare sia fondamentale dare voce ai cittadini, intesi come commercianti, ordini di categoria e professionali. Per questo proponiamo all’Amministrazione comunale 6 punti coralmente studiati con chi vive la zona:

1) Slittamento dell’orario della Ztl, dalle 17 alle 24, in via sperimentale, per venir incontro alle esigenze dei commercianti e delle categorie professionali.

2) Pass per ingresso e sosta per i lavoratori stanziali ( dalle attività commerciali agli studi professionali) con il pagamento di una tantum.

3) Inglobare la zona portuale, che non può essere estranea alle dinamiche cittadine, utilizzandola anche e soprattutto per il parcheggio.

4) Riprendere l’idea di fruizione dei parcheggi interscambio esterni, che aiutino a decongestionare l’ingresso cittadino (vedi i 4mila posti auto sotto lo stadio San Paolo, ormai dimenticati).

5) Eliminare il cordolo centrale lungo tutto Corso Umberto, affinché si possa recuperare la larghezza della strada per l’eventuale sosta su uno dei due lati della carreggiata.

6) Poter parcheggiare nelle strisce blu, e pagare senza un minimo di tempo la sosta”.

Anche il presidente dell’Ordine degli Avvocati, Francesco Caia, ha fatto sapere, tramite lettera, di essere totalmente concorde con la proposta del Fli, sottolineando l’importanza del discutere con i cittadini, i rappresentanti delle attività professionali e commerciali, onde evitare i probabili disagi che con l’entrata in vigore di tali limiti alla circolazione, certamente influiranno in modo negativo sulla loro attività professionale, così come su quelle commerciali della zona.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©