Politica / Politica

Commenta Stampa

Flora Beneduce: “No ai doppi incarichi, anche Alfano è d'accordo”


Flora Beneduce: “No ai doppi incarichi, anche Alfano  è d'accordo”
22/10/2011, 09:10

Una folla entusiasta ha salutato alla Mostra d'Oltremare Angelino Alfano, coordinatore nazionale del PdL. Napoli vive la sua stagione congressuale e il popolo azzurro sembra più entusiasta che mai.
Standing ovation ed emozioni non trattenute. Brividi per l'inno d'Italia che ha aperto l'incontro. Coro unanime nell'urlare ancora una volta “meno male che Silvio c'è”.
Apprezzatissimo l'intervento dell'ex Guardasigilli, che ha toccato tutti i temi più caldi del momento: partecipazione, rappresentanza, autentica democrazia.
Alfano ha riaffermato il principio ispiratore del partito rinnovato, che vuole nutrirsi delle idee e delle energie della base, del territorio.
“Basta con i week end, bisogna scendere nelle piazze – ha detto il coordinatore -. Partiamo dal territorio e lavoriamo per riaffermare i nostri valori: libertà e liberalismo, famiglia, onestà. Una persona, un incarico”.
La platea si è accesa ad ogni passaggio. Particolarmente apprezzato il pensiero sui giovani che lasciano gli affetti e i luoghi cari per inseguire un futuro altrove, lasciando dietro di sé la tristezza della separazione. Ancora applausi quando Alfano ha parlato di donne impegnate in politica. “Bisogna riconoscere il valore delle donne che operano sul territorio – ha esortato il coordinatore -. Le qualità femminili, la sensibilità e la capacità di chi è madre e/o professionista rappresentano un apporto insostituibile al patrimonio del PdL. Quelle donne devono essere il nostro punto di forza”.
Tra il pubblico anche Flora Beneduce, consigliere nazionale dei Club della Libertà.
“La mia mobilitazione sul territorio e sul web per dire basta ai doppi incarichi non è rimasta inascoltata – commenta la dottoressa -. Anche i vertici nazionali hanno recepito questo monito e sono convinta che ben presto questo malcostume finirà. Inoltre, sono rimasta colpita nel constatare che tutte le battaglie che conduco sono animate dagli stessi principi a cui si ispira Alfano. Mi riferisco alla richiesta di sostegno alle famiglie, alla volontà di offrire opportunità di crescita professionale ai giovani, alla necessità di una moralizzazione in politica. Oggi si accendono nuove speranze, oggi comincio, con ancora più forza, a tifare Italia!”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©