Politica / Regione

Commenta Stampa

Fondazioni liriche: Carloni, respiro per teatro San Carlo


Fondazioni liriche: Carloni, respiro per teatro San Carlo
01/06/2010, 12:06


NAPOLI - "Un po' di respiro per Teatro San Carlo di Napoli: oggi, infatti, la settima commissione del Senato ha approvato alcuni emendamenti, di cui sono prima firmataria, al decreto sulle fondazioni liriche". Lo dice in una nota la senatrice del Pd Anna Maria Carloni. "Grazie alla battaglia condotta dal Pd in commissione - continua - sono stati inseriti all'articolo 1 principi generali di salvaguardia delle fondazioni liriche in previsione del riordino del settore. In particolare, il testo approvato incide sui criteri cui dovranno attenersi i futuri regolamenti, e punta a salvaguardare il ruolo del Teatro di San Carlo, in virtù della sua storicità ed importanza culturale".  In merito alle fondazioni, si legge ancora nel comunicato, infatti, è stato specificato che occorre tener conto "in ogni caso dell'importanza storica e culturale del teatro di riferimento della Fondazione lirico-sinfonica, desunta dalla data di fondazione del teatro e dalla sua collocazione nella tradizione operistica italiana"; "degli interventi strutturali effettuati a carico della finanza pubblica nei dieci anni antecedenti alla data di entrata in vigore del presente decreto" e infine "della loro specificità nella tradizione
operistica italiana". "Si conferma tuttavia il giudizio negativo sul decreto del Governo - continua la Carloni -, che taglia le risorse per lo spettacolo dal vivo, nel quadro di un grave ridimensionamento delle risorse per la cultura, facendo ricorso a 'regolamenti di delegificazione', per di più in presenza di criteri generali e vaghi, che rischiano di essere molto pericolosi, in una materia nella quale, fino ad oggi, si è sempre intervenuti con legge". "Il Pd si batterà anche in Aula - conclude la parlamentare - perché il decreto sia ritirato e affinché al riordino si proceda con iniziativa parlamentare.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©