Politica / Regione

Commenta Stampa

Fondo Jeremie, erogati alle Pmi campane oltre 50 ml di euro

Centrati gli obiettivi assegnati dal Fei

Fondo Jeremie, erogati alle Pmi campane oltre 50 ml di euro
21/06/2013, 16:39

La Regione Campania, grazie alle sinergie messe in campo con il Fondo europeo degli Investimentio (FEI) e gli istituti bancari gestori, UniCredit e Banca del Mezzogiorno - Medio Credito Centrale (MCC), ha raggiunto il primo importante obiettivo assegnato dal Fondo europeo per gli investimenti (FEI) nell’ambito dell’iniziativa JEREMIE Campania.

 

Sono stati erogati oltre 50 milioni di euro di prestiti alle PMI operative nel territorio regionale entro il primo semestre 2013. 

 

JEREMIE (Joint European Resources for Micro to Medium Enterprises) è un’iniziativa congiunta della Commissione europea e del Gruppo BEI (Banca Europea per gli Investimenti e Fondo Europeo per gli Investimenti) che in Campania è gestita dal FEI per conto della Regione e finanziata dalle risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR). UniCredit e Banca del Mezzogiorno – MCC sono gli istituiti di credito selezionati dal FEI quali intermediari per l’erogazione di credito alle imprese campane nell’ambito di JEREMIE Campania.

 

I finanziamenti disponibili alle PMI sono composti per il 45 per cento da risorse del Fondo JEREMIE, intermediati tramite il FEI a tasso zero, il che rende le condizioni particolarmente favorevoli, e per il restante 55 per cento da risorse proprie di UniCredit. Grazie all’effetto leva prodotto da JEREMIE, ad oggi, nell’ambito della presente operazione, sono ancora disponibili finanziamenti a condizioni favorevoli per ulteriori 100 milioni di euro.

 

La misura è rivolta a imprese che operano in settori innovativi quali le tecnologie informatiche, le biotecnologie, l’aerospaziale, il risparmio energetico e le energie rinnovabili, ma anche in settori tradizionali come l’agroalimentare, l’artigianato, commercio e servizi. I finanziamenti per ciascun “gruppo economico”  non potranno superare 1 milione e mezzo di euro; la durata massima per il rimborso sarà di 10 anni, variabile a secondo delle finalità dell’investimento e della forma tecnica del finanziamento richiesto dall’impresa. 

 

Finora, le imprese che maggiormente hanno richiesto finanziamenti tramite JEREMIE sono quelle operanti nel settore dell’industria manifatturiera e agroalimentare per investimenti materiali, in macchinari, impianti ed attrezzature, immateriali per ricerca e sviluppo e per il circolante collegato al sostegno dell’attività di espansione delle imprese.

 

JEREMIE offre agli Stati membri UE, mediante le rispettive Autorità di gestione nazionali e regionali, l’opportunità di dedicare una parte dei Fondi Strutturali resi disponibili nel periodo 2007-2013 a strumenti di ingegneria finanziaria per migliorare l’accesso ai finanziamenti per PMI.

 

JEREMIE è un Fondo di Partecipazione che attua una serie di strumenti di ingegneria finanziaria, quali, ad esempio, prestiti a tasso agevolato a carattere rotativo. Per la presente operazione, il FEI gestisce le risorse messe a disposizione dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) nell'ambito del Programma Operativo Regionale Campania FESR 2007-2013.

 

Ad oggi, sono complessivamente 14 i Fondi di Partecipazione JEREMIE gestiti dal FEI a livello europeo di cui 7 attuati a livello nazionale e 7 a livello regionale. Nell’ambito di JEREMIE, il FEI gestisce in Italia, nelle Regioni Campania, Calabria e Sicilia, risorse provenienti dai Fondi Strutturali per un ammontare complessivo di 210 milioni di euro.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©