Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Circa 350.000 iscritti in meno rispetto alle previsioni

Forte calo di iscritti nel Pd


Forte calo di iscritti nel Pd
21/07/2009, 13:07

Ci si aspettava almeno un milione di iscritti, dati i risultati delle primarie ma, al momento, il totale degli iscritti, non supererebbe quota 700.000. Bocciata la proposta di Ignazio Marino di rinviare al 31 luglio la scadenza per il tesseramento al partito, il Pd fa la conta dei suoi affiliati e si ritrova con circa 350.000 iscritti in meno rispetto alle previsioni. La notizia odierna pare dunque controbilanciare il calo di Berlusconi in termini di gradimento e confermare, allo stesso tempo, una crisi di intentità fortissima per quanto riguarda il più forte partito d'opposizione al Pdl. Una debacle annunciata, probabilmente, da diverso tempo e propiziata dalle faide interne e dalla mancanza di un programma concreto ed realmente alternativo a quello del partito di Berlusconi.
Per quanto riguarda l'affare Grillo, poi, dal partito Magliavacca conferma in via definitiva che, il comico genovese: "Non ha i requisiti per iscriversi al Pd, perché ha ispirato e fa parte di un movimento che è contrapposto al Partito democratico". Curioso sarebbe scoprire questi "requisiti" visto che, nel Pd come in tutti gli altri partiti, sono stati regolarmente iscritti pregiudicati e "lord" di diverso genere.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©