Politica / Politica

Commenta Stampa

Forum della Famiglia. Dati Istat sotto osservazione


Forum della Famiglia. Dati Istat sotto osservazione
02/01/2012, 09:01

Napoli – I dati Istat, con un’analisi sull’evoluzione della famiglia, sotto esame da parte dell’Osservatorio Familiare Italiano, presieduto da Martina Ferrara. La ricerca evidenzia un calo dei matrimoni pari al 6% su base nazionale, con 217 mila unioni matrimoniali (2010), ma allo stesso tempo indica un aumento delle seconde nozze (+13.8%), dimostrando che agli italiani piace sposarsi. Altro dato quello dell’avanzamento di età con il quale si giunge al fatidico sì (33 uomini, 30 donne), mentre la scelta di celebrare il matrimonio con il rito religioso è sempre la più frequente a livello medio nazionale (63.3% del totale dei matrimoni).



Quanto indicato, secondo la fondatrice dell’Osservatorio, è sintomo di un diritto familiare che va riformato, affinché il trend non mini la garanzia della cellula base della società: “Il matrimonio è un momento importante per la tutela della famiglia che deve basarsi sulla conoscenza del diritto giuridico nonché dei diritti e doveri della coppia di genitori – afferma Martina Ferrara -. Uno degli strumenti per invertire la tendenza negativa può essere quello dei corsi giuridici prematrimoniali, che istituiremo durante i Forum della Famiglia in programma a TuttoSposi dal 14 al 22 gennaio”.



La soluzione prescelta trova riscontro su altro dato che l’Istituto Nazionale di Statistica fornisce: ovvero la crescita delle convivenze prematrimoniali. Nel lustro 2004/2009, il 33% delle coppie ha scelto la vita in comune prima del matrimonio, un dato che fa registrare nel biennio 2009/2010 un ulteriore incremento del 7.9%. L’esperienza aiuta, di fatto, la coppia in vista del matrimonio apprendendo direttamente le nozioni basilari oggi indispensabili per formare una famiglia.



La realizzazione dei corsi giuridici prematrimoniali sarà dunque un valido aiuto, oltre agli attuali corsi religiosi, per evidenziare la valenza giuridica dell’istituto del matrimonio, prevista dalla Costituzione italiana, come unica garanzia del nucleo familiare.



Anche gli Atenei, che hanno aderito al comitato scientifico dei Forum della Famiglia, indicano l’importanza della cellula base della società moderna: “Lo studio di un’istituzione fondamentale come la famiglia è un elemento assolutamente centrale” lo afferma Lucio d’Alessandro, rettore dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Mentre Federico Alvino, preside della facoltà di Giurisprudenza dell’Università Parthenope di Napoli. dichiara: “I nostri tempi sono caratterizzati da un'evoluzione del concetto stesso di famiglia, genitori e figli sono messi continuamente alla prova da nuove problematiche tipiche dei nostri tempi, per questo motivo merita ampia eco e dibattito un forum su vicende così importanti e sempre attuali".


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©