Politica / Napoli

Commenta Stampa

Forum delle culture 2013, Palmieri: "da sindaco informazioni imprecise su fondi UNESCO"


Forum delle culture 2013, Palmieri: 'da sindaco informazioni imprecise su fondi UNESCO'
21/02/2012, 16:02

“L’Unesco e i suoi fondi non hanno nulla a che vedere con le risorse destinate alla ristrutturazione degli immobili di pregio del centro storico di Napoli cui impropriamente ha fatto riferimento il sindaco di Napoli”.

Così il capogruppo di Liberi per il Sud del Consiglio Comunale di Napoli, Domenico Palmieri che aggiunge:

“I fondi cui ha fatto riferimento De Magistris non sono infatti dell’Unesco ma rinviano ad uno dei Grandi progetti predisposti dalla Regione e, nel caso di specie, dall’Assessore all’Urbanistica Marcello Taglialatela. Si tratta del Grande Progetto per il Centro Antico di Napoli, area certamente dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’Unesco ed è forse qui che il sindaco ha finito col confondersi.

Queste risorse - aggiunge Palmieri – che ammontano a 100 milioni di euro sono destinate a chiese e strutture di alto valore storico e culturale di Napoli grazie a un progetto studiato intanto per intervenire non con singole azioni frammentate ma con uno sguardo d’insieme che renda davvero fruibile il patrimonio millenario del cuore antico della nostra città”

“Dunque - aggiunge il capogruppo di Liberi per il Sud - si tratta di progetti certamente europei, e in particolare Fesr, che come tali sono gestiti dalla Regione che peraltro li ha anche rimodulati e non dal Comune. Nulla a che vedere perciò con i fondi, sempre europei, del Più Europa, destinati a città medie con oltre i cinquantamila abitanti”.

“Premesso che queste risorse sono già state già ampiamente programmate per interventi già inseriti in un piano della Regione – conclude Palmieri - non posso non chiedermi a quali fondi si riferisse il sindaco relativamente a fondi da sboccare. Forse ai 15 milioni per l’organizzazione degli eventi? Come che sia, un po’ di chiarezza in più non guasterebbe”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©