Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Forza del Sud: La normativa per l’R.C. Auto discrimina i napoletani


Forza del Sud: La normativa per l’R.C. Auto discrimina i napoletani
08/02/2011, 17:02

Modificare l’attuale normativa per l’assicurazione R.C. Auto. E’ quanto intendono chiedere i coordinatori della sezione napoletana di Forza del Sud al Governo nazionale, partendo da una considerazione secondo cui l’attuale regolamentazione discrimina palesemente i cittadini italiani.

“E’ noto infatti – spiega Enzo Magaldi di Forza del Sud - che un cittadino residente a Napoli paga oggi un premio assicurativo ben più alto di altri automobilisti residenti in altri territori. Questa palese discriminazione nasce per effetto del differente “rischio territoriale” che gli istituti assicurativi rilevano in quest’area a causa del maggiore numero di danni che sono denunciati ogni anno.

E’ però evidente – continua Magaldi - che coloro che non denunciano sinistri alla propria assicurazione sono ugualmente costretti a pagare un premio elevato, per il solo fatto di essere napoletani. Ci sembra giusto allora richiedere la modifica della normativa, affinché siano parificati i cittadini dell’intero territorio italiano. Occorre cioè assicurare il rischio “soggettivo” e non più il rischio territoriale se si vuole eliminare l’attuale discriminazione di valutazione del danno, soprattutto in considerazione del fatto che si tratta di una spesa obbligatoria per ogni automobilista.

I cittadini della città – conclude il coordinatore di Forza del Sud – non possono essere ulteriormente penalizzati a causa dell’inefficienza delle compagnie assicurative, che in maniera fin troppo semplicistica reputano per così dire rischioso anche l’assicurato modello, che abbia la sola colpa di essere nato in un territorio culturalmente disastrato”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©