Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Il voto anticipato è un bluff per spaventare Fini"

Franceschini: 'Se il premier va alle elezioni le perde'


Franceschini: 'Se il premier va alle elezioni le perde'
22/08/2010, 10:08

ROMA - Dario Franceschini, capogruppo del Pd, dichiara senza alcuna esitazione che " se il premier va alle elezioni le perde. Di fronte a una situazione di emergenza, con Berlusconi che va al voto per ottenere pieni poteri, stravolgere la Costituzione e puntare al Quirinale, scatterebbe una risposta straordinaria e di emergenza da parte di tutta l'opposizione: la nascita di un' Alleanza Costituzionale aperta a tutte le forze che alla svolta autoritaria di Berlusconi sono pronte a dire di no".
Franceschini nel corso di un'intervista rilasciata a Repubblica spiega che l'Alleanza Costituzionale comprenderebbe " chi ci sta, partendo dal Pd, da Di Pietro e dalla sinistra che è fuori dal Parlamento".
E prosegue: "Casini è un nostro interlocutore naturale e dimostra di saper resistere al pressing forte di Berlusconi, mentre Fini sta conducendo la sua battaglia all'interno del campo del centrodestra. Se la legislatura va avanti abbiamo le primarie, ma se la crisi si avvita e rapidamente scatta la corsa alle urne lo schema cambia. Saremmo costretti a scegliere il nostro candidato premier magari solo in un mese". " Quello delle elezioni anticipate - afferma il leader del Pd - è un bluff di Berlusconi, agitato per spaventare Fini con cui lo strappo è irrimediabile. Il presidente del Consiglio sogna il colpaccio grazie al Porcellum, che gli consentirebbe di mettere in lista solo i fedelissimi e di fare il pieno grazie a un premio maggioranza vergognoso, però sa anche che questo sogno rischia di trasformarsi in un incubo. L'eventuale governo di transizione avrebbe al primo punto la modifica del Porcellum, ma non abbiamo alcuna paura di affrontare la prova delle urne anche con questa legge elettorale".

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©