Politica / Politica

Commenta Stampa

Una previsione in vista di un'eventuale caduta del governo.

Franceschini, se l'esecutivo cade il Pdl pagherà conseguenze


Franceschini, se l'esecutivo cade il Pdl pagherà conseguenze
05/09/2013, 09:04

ROMA - "Il Pdl paghera' le conseguenze se fara' cadere il governo. Sbaglia i calcoli chi pensa di andare a votare subito". Questo è quanto ha affermato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Dario Franceschini, manifestando la propria posizione in un momento di grandi tensioni politiche all'interno del paese e di incertezza circa il futuro del governo Letta. "Continuare a trasmettere sui media una sensazione di instabilita' quotidiana produce gia' un danno enorme - ha aggiunto - . Si comincia a respirare un clima di maggior fiducia, invece chi agita la crisi e' come se volesse ricacciare dentro il tunnel gli italiani che sentono di esser in prossimita' dell'uscita". "Il Capo dello Stato - continua Franceschini - ha detto parole molto chiare sul fatto che non si possa tornare a votare con questa legge, per di piu' sottoposta ad un giudizio di costituzionalita' che avvera' in dicembre. Non capisco dunque nelle posizioni del Pdl quanto ci sia di tattica e quanto di realta'". Per Franceschini, "non e' immaginabile scambiare le regole dello stato di diritto con la durata del governo. Chi dovesse interrompere questo percorso ne paghera' la conseguenza alle urne, quando sara' il momento. E non nutriamo alcun timore perche' mi pare che nel nostro campo di candidati che possano vincere ce ne sia piu' di uno".

 

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©