Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Rifiuti, Wikileaks, crollo a Pompei,inchiesta Enav i segnali

Frattini: c'è un complotto contro l'Italia


Frattini: c'è un complotto contro l'Italia
26/11/2010, 17:11

ROMA - Le montagne di rifiuti a Napoli, il crollo della Schola Gladiatorium a Pompei, l'inchiesta di oggi contro Enav e Finmeccanica, i documenti che Wikileaks ha pubblicato e quelli che sta sta per pubblicare non sono eventi slegati tra di loro. Sono tutti elementi di un complotto contro l'Italia. A dirlo, addirittura il Ministro degli Esteri, Franco Frattini, in una nota emanata subito dopo il Cdm di oggi: "Il Ministro degli affari esteri, Franco Frattini, ha riferito su vicende delicate che rappresentano il sintomo di strategie dirette a colpire l'immagine dell'Italia sulla scena internazionale. A dimostrarlo quattro eventi: "l'attacco a Finmeccanica, la diffusione ripetuta di immagini sui rifiuti di Napoli o sui crolli di Pompei, l'annunciata pubblicazione di rapporti riservati concernenti la politica degli Stati Uniti, con possibili ripercussioni negative anche per l'Italia". Ma - continua la nota - il governo dimostrerà "fermezza e determinazione per difendere l'immagine nazionale e la tutela degli interessi economici e politici del Paese. Tale intento, è stato unanimemente condiviso dal Consiglio"

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©