Politica / Regione

Commenta Stampa

Fulvio Coslovi ha aperto la sua campagna elettorale per il Comune di Venezia


Fulvio Coslovi ha aperto la sua campagna elettorale per il Comune di Venezia
20/02/2010, 20:02

VENEZIA - Perché impegnarsi in una campagna elettorale in prima persona? Perché quando si desidera cambiare le cose se non ci si impegna per farlo o si è pigri o si è complici di un non cambiamento. E’ questo lo spirito che ha spinto FULVIO COSLOVI, Poliziotto e Dirigente nazionale del Sindacato Indipendente di Polizia, ad accettare una sfida che non è solo personale, ma di una intera categoria e da vincere per il bene di tutta la città. Coslovi si è presentato agli elettori di Venezia come candidato indipendente nelle liste dell’Udc ieri sera, 19 febbraio dalle ore 20.30, presentando il suo impegno e aprendo la sua campagna elettorale al ristorante pizzeria "Koffler". Un appuntamento al quale hanno partecipato più di 450 persone tra amici, colleghi, rappresentanti di Associazioni e Sindacali, portavoce di Settori delle varie realtà cittadine, oltre naturalmente all’intero staff provinciale dell’UDC con in testa il Segretario Prov.le Roberto Panciera e il Sen. Ugo Bergamo.
Fulvio Coslovi, sta sintetizzando intorno al suo nome il consenso e l’entusiasmo non solo dei poliziotti. "Una Sicurezza per Venezia", è questo lo slogan che caratterizzerà la campagna elettorale di Fulvio Coslovi la cui candidatura è stata tenuta a battesimo anche dal Segretario Generale del Coisp Franco Maccari, che insieme a numerosissimi amici, simpatizzanti e sostenitori daranno la spinta giusta per giocare da titolari una partita in cui l’avversario, il Ministro Brunetta, aspirante Sindaco di Venezia, non è solo l’antagonista da battere politicamente, ma anche la persona a cui far capire con impegno e determinazione che i Poliziotti sono stati e continuano ad essere i protagonisti attivi del loro futuro, che non accettano lezioni di comportamento da chicchessia, soprattutto da chi dimostra una lontananza siderale dalla realtà, dalla quotidianità e dalla gente comune. La stessa gente alla quale Coslovi chiede l’appoggio perché la sua non è una candidatura di categoria, ma un impegno per tutta la città. “Questa volta - dice Franco Maccari - è ora di osare e di vincere! Abbiamo estremamente bisogno di far sentire la nostra voce ovunque, dalle piccole alle grandi realtà istituzionali, ma soprattutto vogliamo diventare la voce di tutti quei veneziani che non vogliono essere talmente pigri da diventare complici di un non cambiamento per la città”.

Commenta Stampa
di Paola Picilli
Riproduzione riservata ©