Politica / Parlamento

Commenta Stampa

GABRIELE E ROMANO ESPRIMO SOLIDARIETÀ A CAMPESE


GABRIELE E ROMANO ESPRIMO SOLIDARIETÀ A CAMPESE
14/01/2009, 09:01

 

Il presidente del Gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale della Campania Paolo Romano ha rilasciato la seguente dichiarazione in merito alle minacce subite dal presidente di confartigianato: “I vili atti intimidatori compiuti ai danni del pm Falcone e del presidente regionale di Confartigianato Campese ai quali esprimiamo la nostra più convinta solidarietà e vicinanza nella certezza che sapranno reagirvi con coraggio e ferma determinazione, sono episodi gravissimi sui quali auspichiamo si faccia immediata luce per assicurare alla giustizia i responsabili.
Mai come in questi casi, all’arroganza criminale, è necessario da parte di tutti confermare e rilanciare, nel segno della cultura della legalità, il proprio impegno”.
 
Anche l'assessore all'Istruzione della Regione Campania Corrado Gabriele si è mostrato solidale nei confronti di Campese: “per il grave atto intimidatorio subito oggi. E’ necessario tenere alta l’attenzione, mentre i latitanti casertani sono braccati e costretti a fuggire in pigiama attraverso le fognature. A Napoli e provincia negli ultimi giorni è in atto una forte recrudescenza dei fenomeni estorsivi: sono stati dati alle fiamme il ristorante Ciro a Mare di Portici, con la conseguente emigrazione al nord dei proprietari, poi un negozio di abbigliamento in Via dei Tribunali e ancora un esercizio commerciale in Via Longo ai Decumani. I clan continuano a stringere la nostra area metropolitana in una insopportabile morsa che mina alla base qualsiasi possibilità di sviluppo. L’imposizione della “tassa” ai commercianti è uno dei principali meccanismi attraverso cui il sistema acquista legittimità nelle zone in cui opera, una spirale terrificante che mette in ginocchio intere fette di territorio. E’ necessario reagire, e per questo sarò al fianco delle Associazioni Antiracket alla Pignasecca il 16 gennaio per il corteo contro il pizzo”.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©