Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Galan: "C'è una sola strada per salvare Pompei"


Galan: 'C'è una sola strada per salvare Pompei'
01/12/2010, 14:12


ROMA - “Continuare a lamentarsi che i cosiddetti ‘tagli’ alla cultura, e non solo alla cultura, imposti dal Governo nel corso di una crisi finanziaria ed economica non ancora sotto controllo, stanno all’origine anche di quanto rovinosamente accade a Pompei, serve a ben poco. Lo sappiamo da sempre: nessun Governo si è mai impegnato più di tanto a sostegno di attività museali o archeologiche o cinematografiche o musicali e così di seguito piangendo. A Pompei crolla qualcosa ogni giorno da molti anni. Ciò si verifica ancor di più oggi perché è venuta meno addirittura l’ordinaria manutenzione. E lo stesso può essere detto a proposito dei beni paesaggistici, se solo si tiene conto di frane, alluvioni e dissesti territoriali di vario genere, non esclusa la mancata infrastrutturazione e valorizzazione di ciò che dovrebbe essere invece un vero Parco naturalistico o un Sito dell’Unesco. Da Presidente per quindici anni della Regione del Veneto, ho incoraggiato più e più volte l’utilizzo del Project Financing allo scopo di poter realizzare presto e bene nuove strutture sanitarie o infrastrutture viarie. Perché allora non pensare, fin da subito, all’utilizzo del Project Financing in cultura? La cosiddetta “finanza di progetto” significa investire oggi in ciò che di sicuro diventerà un utile futuro, un utile insomma che si formerà nel tempo. Pompei è la più grande e affascinante area archeologica del mondo. Questo è più che sufficiente per attrarre chiunque sappia interpretare al meglio, in un corretto rapporto fra Stato e Privati, lo strumento benefico del Project Financing. Lo stesso si potrebbe fare in campo paesaggistico e ambientale, dato che non credo di sbagliare se dico che nel successo del Parco della Camargue, in Francia, c’è la mano forte di un Project Financing”. Così il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©