Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Agricoltura

Galan, uso fondi Psr è prova vitalità imprese

"Settore ha ottenuto risultato senza marchingegni contabili"

Galan, uso fondi Psr è prova vitalità imprese
29/12/2010, 13:12


ROMA - "Un risultato eccezionale, reso possibile dalla sensibilità degli assessori regionali, che evidenzia la vitalità e la voglia di investire delle imprese agricole". Così il ministro dell'agricoltura Giancarlo Galan commenta il raggiungimento, non scontato, del pieno utilizzo dei fondi europei destinati ai programmi di sviluppo rurale che rischiavano di dover essere restituiti a Bruxelles. Un risultato che l'agricoltura ha ottenuto, sottolinea Galan "senza beneficiare di alcuna deroga" come accaduto invece ad "altri programmi finanziati con fondi comunitari". "Nel settore dei fondi strutturali - spiega il Ministro - la bassa capacità di spesa è stata compensata da una soluzione contabile che sposta in avanti nel tempo l'obiettivo di spesa previsto per evitare il disimpegno. In altri casi si è fatto ricorso alla modifica della partecipazione finanziaria tra Stato e Commissione europea". Nel settore agricolo invece non è stato adottato "alcun marchingegno contabile e questo aspetto risulta di particolare importanza anche in vista della trattativa che dovremmo affrontare nei prossimi mesi, sia sulla riforma del bilancio comunitario che sulla revisione della Politica agricola comune" osserva Galan. Per essere precisi all'appello "mancano ancora 2 milioni di euro per evitare qualsiasi forma di penalizzazione finanziaria" relativa alle Regioni Molise e Basilicata ma essendo "in fase di contabilizzazione in queste ore" anche queste due Regioni eviteranno il cosiddetto "disimpegno automatico" dei fondi Ue.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©