Politica / Parlamento

Commenta Stampa

GANAPINI, VISITA AI REGI LAGNI: “QUANTI ERRORI”, MA L’ASSESSORE TRACCIA LA STRADA PER LA SOLUZIONE


GANAPINI, VISITA AI REGI LAGNI: “QUANTI ERRORI”, MA L’ASSESSORE TRACCIA LA STRADA PER LA SOLUZIONE
19/11/2008, 10:11

L'assessore regionale all'Ambiente Walter Ganapini ha visitato in mattinata l'impianto di depurazione dei Regi Lagni, a Villa Literno (CE). “La situazione è grave - ha detto - ma paradossalmente io sono fiducioso: in questo territorio sono state fatte talmente tante cavolate negli ultimi trent'anni che possiamo avere un grosso beneficio già con piccoli interventi, con l'obiettivo finale di far applicare anche in Campania lo schema di gestione delle acque che viene usato in tutto il mondo”.
L’assessore regionale era accompagnato dall’ingegner Bruno Orrico, responsabile del procedimento.

In genere, di fronte alle emergenze, chi si difende perde, chi progetta vince - ha detto ancora l'assessore - per cui mi fa piacere accogliere le sollecitazioni degli amministratori locali, nei quali ho rintracciato ampia disponibilità e intelligenza. Questo impianto è geniale per come è stato progettato ed è un peccato che sia stato ridotto così”.

Un sopralluogo necessario, fortemente voluto dal Sindaco di Villa Literno Enrico Fabozzi e dal Presidente della Provincia di Caserta Sandro De Franciscis, che hanno accolto Ganapini, insieme agli assessori provinciali Lucia Esposito (Ambiente) e Nicola Ucciero (Istruzione), al Vicesindaco di Castel Volturno Lorenzo Marcello, al Presidente del Consiglio Comunale di Villa Literno Antonio Ciliento e ai tecnici dell'impianto.

Finalmente siamo riusciti a portare l’assessore sul posto - ha dichiarato Fabozzi – e non a caso ho chiesto di fare la strada peggiore, per porre l’accento sulla necessità di riqualificare l’intera area. Questo impianto 35 anni fa rappresentava la soluzione ottimale per la depurazione delle acque e per l’irrigazione dei campi, ora siamo di fronte al peggior agente inquinante dell’intera regione. Dobbiamo fare qualcosa, pensando magari alla realizzazione di un nuovo impianto, più moderno ed efficiente, che possa sostituire questo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Vicesindaco di Castel Volturno: “Questa è una emergenza straordinaria che va affrontata con mezzi straordinari – ha dichiarato Marcello – e noi, con Villa Literno, nell’ambito dell’accordo di programma, abbiamo già avviato un progetto di riqualificazione del Litorale, che però non può prescindere da un intervento deciso sul depuratore; con acqua più pulita si attirano i turisti e si impedisce che la zona cada ne degrado”.

“La presenza dell’assessore Ganapini è un segnale positivo – ha detto l’assessore provinciale Esposito - noi come Provincia siamo presenti quando si tratta di risolvere i problemi e chiediamo anche alla Regione un chiaro impegno di concretezza. Dobbiamo passare dall’emergenza all’amministrazione ordinaria”.

All’incontro hanno preso parte anche rappresentanti sindacali dei lavoratori, che hanno chiesto all’assessore rassicurazioni sul loro destino, ricevendo risposte soddisfacenti e un’ampia disponibilità al dialogo.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©